Scrivere le immagini

Ecco la recensione di un volume che raccoglie le sceneggiature e i soggetti cinematografici premiati o selezionati al premio internazionale Mattador, volto a valorizzare il lavoro dei giovani talenti

Premessa: questo non è un libro di sceneggiature tradizionalmente inteso. È l’ultimo volume, il quinto della serie, di una collana dedicata alle sceneggiature e ai soggetti cinematografici premiati o selezionati al premio internazionale Mattador dedicato a Matteo Caenazzo, studente di cinema prematuramente scomparso. Un premio importante, volto a valorizzare i giovani talenti (è riservato alla fascia 16-30 anni) della scrittura cinematografica.

Mentre sono in chiusura le iscrizioni per questa edizione 2017 del premio, è disponibile in versione cartacea il V volume, dell’anno scorso (le precedenti edizioni sono consultabili sul web), che raccoglie le sceneggiature Haifai di Riccardo Marchetto (migliore sceneggiatura 2014), The Show Must Go On di Roberto Moliterni (menzione speciale 2014) e per la prima volta una scenografia disegnata, Noa Noa di Chiara Ionta (vincitrice sezione Dolly 2015). Il tutto, arricchito di vari testi ilustrati, alcuni anche con fotografie, aperti su altri temi (ad esempio, le location de Il bacio di Cotroneo. Insomma, un testo utile, se non indispensabile, per chi mastica (o almeno ha fame di) scrittura cinematografica e dintorni!

Scrivere le immagini
Quaderni di sceneggiatura 5
a cura di Mauro Rossi
EUT – Edizioni Università di Trieste
420 pagg. – 15 euro

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest