Nikon D7500, la nuova reflex

Sull’onda della Nikon D500, ammiraglia del formato DX (APS-C), ecco la nuovissima D7500, una reflex polivalente, sempre connessa

La ricerca tecnologica nel settore delle fotocamere prosegue senza sosta, ed il risultato è una produzione di macchine sempre più versatili e performanti, con ingombro e costi inferiori a quelli del passato. Una prova di quanto asserito è nella nuovissima Nikon D7500, che, in un agile corpo macchina, offre prestazioni di notevole livello assicurate da un dotazione adeguata ai tempi, con sensore CMOS in formato DX (la definizione della casa giapponese per indicare le proprie macchine APS-C) da 20,9 MP, processore EXPEED 5 e un’ampia gamma di sensibilità (100-51.200 ISO, estendibile fino all’incredibile valore di 1.640.000 ISO!).

Del resto, la stessa casa giapponese ha dichiarato che ‘la D7500 si candida come fotocamera ideale per fotografi evoluti che ambiscono alla qualità D500 ma che non sfrutterebbero le più avanzate funzioni professionali dell’ammiraglia’.

Dal punto di vista dell’impostazione funzionale e dell’ergonomia, la nuova macchina – che pesa appena 640 grammi – è perfettamente in linea con la più recente produzione Nikon (dunque utilizzabile quasi ad occhi chiusi da parte di chi abbia un minimo di esperienza con i prodotti degli ultimi tempi), e presenta alcune interessanti accorgimenti, come il nuovo monitor touchscreen inclinabile da 8 centimetri (con Funzioni AF e scatto azionabili tramite comandi touch quando si riprende in Live View.) e un’impugnatura studiata per una presa stabile e confortevole.

Le altre caratteristiche prevedono un sensore esposimetrico RGB con ben 180.000 pixel, per consentire una accurata misurazione della luce, anche in condizioni critiche di illuminazione, e un sistema-flash interessante: la fotocamera infatti incorpora un classico lampeggiatore elettronico – utile in assenza o quasi di luce (o nel fill-in)- e offre evoluti controlli wireless multiflash in Creative Lighting System (“CLS”). La nuova Nikon, poi, supporta l’illuminazione avanzata senza cavi in Advanced Wireless Lighting (“AWL”) con radiocomando WR-R10 per SB-5000.

A proposito di ‘luce’, la D7500 dispone di una modalità per la misurazione ponderata sulle alte luci, che permette di evitare immagini sovraesposte assegnando la priorità verso gli elementi più luminosi inquadrati.

Altra caratteristica interessante, la precisione dell’autofocus: il sistema AF a 51 punti assicura accuratezza fino a  -3 EV, il che si traduce nella possibilità di tracciare, agganciare e mantenere il fuoco del soggetto, anche in caso di illuminazione minima (Nikon sottolinea anche se l’unica luce disponibile fosse il chiaro di luna…)

Non manca la possibilità di eseguire riprese video 4K/UHD (30p) o Full HD/1080p (fino a 50p/60p); la presenza del sistema di stabilizzazione Nikon e-VR per la compensazione del  movimento permetterà di ottenere filmati decisamente stabili, i microfoni opzionali Nikon stereo ME-1 e wireless ME-W1 consentiranno una migliore cattura del suono in diretta. E ancora, ripresa time-lapse e video on-camera.

Per concludere, da segnalare la presenza del sistema Picture Control interno che fornisce otto opzioni, incluso il nuovo Picture Control Auto, la possibilità di scattare a raffica con velocità e precisione – con cadenze fino a 8 fps in completo inseguimento AE/AF tracking (per 50 immagini NEF-RAW o 100 JPEG Fine in una singola sequenza – e la modalità di connessione Bluetooth Nikon SnapBridge, per la condivisione del materiale.

La D7500 può essere accoppiata a qualsiasi obiettivo Nikkor recente, ed è anche possibile scegliere diverse opzioni di kit, come quello che prevede l’AF-S DX Nikkor 16–80mm f/2.8–4E ED VR, oppure con quello formato con l’AF-S DX Nikkor 18–140mm f/3.5-5.6G ED VR.

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest