Panasonic AU-EVA1, 5,7 K (quasi) in tasca

Grande novità annunciata in casa Panasonic, in arrivo nella seconda parte dell’anno: una macchina compatta e leggera, studiata per l’uso a mano libera, con sensore Super 35mm da  5,7 K e molto altro…

Panasonic non ha dubbi: la nuova AU-EVA1, perfetta per le riprese a mano libera, magari ‘Run & Gun’, è particolarmente adatta anche per documentari, eventi, commercial, videoclip. In qualche modo, una macchina destinata ad inserirsi fra la mirrorless GH5 e la VariCam LT. Il minimo peso (1.2 kg solo corpo) e ingombro permette a EVA1 non solo un agevole uso a mano libera, ma anche il montaggio su droni, gimbal rig, o jib arm per movimenti di camere complessi, ma dolci. Da segnalare anche la maniglia rimovibile e la presenza di diversi ‘mounting points’ per accessori di vario tipo.

Uno dei punti di forza della macchina è nel nuovo sensore Super 35mm 5.7K. Partendo con una risoluzione nativa così elevata, il sensore offre ottimi risultati anche in caso di downsampling a 4K, UHD, 2K, ed anche 720p. In questa macchina viene mantenuta quella che è una delle caratteristiche chiave delle VariCam 35, LT, e Pure, ovvero il Dual Native ISO. Con un processo che permette al sensore di essere letto in modi diversi, il Dual Native ISO estrae più informazioni senza degrado dell’immagine. In altre parole, la macchina può cambiare da sensibilità standard ad elevata, senza incrementi di rumore o altri artefatti.

Sempre come nei modelli VariCam, la EVA1 offre la cattura V-Log/V-Gamut per ottenere un’alta gamma dinamica e colori accurati, con ricchi toni dell’incarnato. V-Log ha una curva caratteristica che, suggerisce Panasonic, a qualcuno ricorderà la pellicola negativa, mentre il V-Gamut fornisce uno spazio colore perfino maggiore di quello della pellicola.

Per quello che riguarda le ottiche, la EVA1 utilizza l’EF-mount nativo, il che significa avere accesso ad un parco ottiche enorme. La macchina è dotata di Electronic Image Stabilization (EIS) per la compensazione dei moti indesiderati, particolarmente apprezzabile nelle utilizzazioni vivaci, a mano libera, e di filtro ND da 2, 4, e 6 stop, oltre a un filtro IR Cut, che permette di ottenere effetti fotografici unici, e immagini ‘night vision’. La EVA1 registra sulle diffuse ed economiche schede SD, in vari formati e compressioni, fino a 10-bit 4:2:2 (anche in 4K). Per la cattura high-speed, oggi sempre più richiesta, EVA1 arriva sino a 240 fps in 2K. In quanto ai bit rate, è possibile registrare sino a 400-Mbps. Collegamenti. Ci sono ingressi audio bilanciati XLR audio ed uscite video e 4K (sia in HDMI che SDI); in futuro EVA1 offrirà l’uscita 5.7K RAW per registratori esterni di terze parti.

Il prezzo non è ancora stato definito.

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest