Dom 4 Dicembre 2022

IFA 2012 – Panasonic a tutto campo

Panasonic è la prima all’IFA, con la tradizionale conferenza introdotta dal CEO Laurent Abadie; le novità sono diverse e non è mancato uno sguardo al futuro della TV, con l’introduzione di qualche pannello di nuova generazione ancora sotto forma di prototipo.


Andiamo per ordine: l’azienda ha posto, come di consueto, un a grande enfasi sul ‘green‘, con la presentazione di diversi progetti di ‘smart town’, città ecosostenibili chePanasonic intende realizzare entro il 2015, ovviamente a base di pannelli solari, batterie intelligenti e tecnologie ecosostenibili; manco a dirlo, lo smartphone sarà il punto centrale della casa del futuro, con la possibilità di comandare tutti gli elettrodomestici. 

Per quanto riguarda gli apparecchi, l’azienda ha innanzitutto mostrato l’ultima CSC della famiglia Lumix G, siglataG5: è caratterizzata da un sensore Live MOS di nuova generazione da 16 MP in formato Micro Quattro Terzi, permette di raggiungere valori ISO eq. fino a 12800 e racchiude un rinnovato sistema AF ‘Light Speed’; la G5 permette di scattare a 6 fps in modo continuo e di riprendere video in Full HD – 50p in AVCHD e 25p in MP4 – con suono stereo. Il corpo macchina integra un touchscreen da 3″ orientabile e un viewfinder elettronico. 

Sempre per la gamma Lumix, l’azienda giapponese ha introdotto una bridge siglata FZ200; la macchina conta su sensore da 12 MP, zoom 24x, stabilizzatore ottico integrato e funzioni di scatto a raffica fino a 12 fps; la sezione video permette di riprendere in Full HD a 50p.

Per quanto riguarda le compatte ‘tascabili’ o quasi, le due novità Lumix sono la LX7 e la SZ5: la prima è dedicata ai fotoamatori in cerca di un corpo compatto, ed è dotata di sensore da 10 MP e ottica 24-90 mm eq. f/1.4-2.3; la SZ5 è invece una compatta ‘stylish’ con wi-fi integrato che permette di accedere alla macchina da dispositivi Android ed iOS o di condividere le immagini con i TV Viera senza fili.

Passiamo all’Home Theater: il nuovo videoproiettore di casa Panasonic è siglato PT-AE6000, è basato su una matrice 3xLCD e promette di raggiungere valori di 500.000:1 di rapporto di contrasto e di 2.400 lumen di luminosità; non mancano il supporto al 3D e le funzioni di refresh a 480 HZ e di calibrazione avanzata. Il prezzodel PT-AE6000 dovrebbe assestarsi sui 2.799 euro. 

La gamma di TV Viera plasma ed LCD non ha ricevuto aggiornamenti, ma Panasonic ha mostrato una interessante evoluzione del plasma da 103″, che è adesso in grado di mostrare immagini 3D senza bisogno di indossare occhialini; il pannello 4K2K utilizza una un nuovo filtro che, a detta dell’azienda giapponese, riduce della metà i disturbi ed il crosstalk rispetto ai precedenti sistemi simili. In mostra anche una versione con risoluzione 8K del plasma da 145″ (nella foto – privo di supporto 3D), e dei pannelli IPS di dimensioni ridotte (20″) con risoluzione 4K. 

Per finire, grande spazio al bianco (lavatrici, condizionatori, pannelli solari e via di seguito, tutti ‘smart’), settore sul quale Panasonic sembra puntare molto per il futuro.


www.panasonic.it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE