Doppia novità da Blackmagic al NAB 2013: l’azienda australiana ha presentato due macchine profondamente diverse fra di loro ma ugualmente interessanti per prezzo e caratteristiche tecniche.

Iniziamo dalla Blackmagic Pocket Cinema Camera, una fotocamera compatta ad ottiche intercambiabili (baionetta Micro Quattro Terzi) con sensore Super 16 (12.48×7.02 mm, più piccolo quindi dei sensori Micro Quattro Terzi e di quello adottato dalla Blackmagic Cinema Camera) che registra video in Full HD a 23.98p, 24p, 25p, 29.97p, 30p.
La macchina registra video in formato Apple ProRes 422 e in formato Lossless CinemaDNG RAW, e raggiunge, secondo quanto dichiarato, ben 13 stop di gamma dinamica.
La macchina è pensata principalmente per i reporter ENG, che possono tenerla in una tasca ed iniziare a riprendere quando necessario, per poi lavorare liberamente in fase di post-produzione grazie alla ripresa video in RAW.
Sul corpo della Blackmagic Pocket Cinema Camera trovano spazio uno schermo LCD touch da 3.5″, un microfono stereo e una doppia filettatura per accessori e cavalletto; fra le connessioni, oltre allo slot per SD/SDXC, presenti un connettore HDMI tipo D, un ingresso audio da 3.5mm, un’uscita per cuffie, una porta USB e una presa LANC da 2.5mm per il controllo remoto. La macchina è alimentata da una batteria agli ioni di litio che promette una durata di ripresa continua di 1 ora.
La Blackmagic Pocket Cinema Camera sarà in vendita al prezzo di 995 dollari USA.

 

blackmagic-camera-4k
L’altra novità di giornata (foto qui sopra) è la Blackmagic Production Camera 4K, una cinepresa digitale dal look simile alla Blackmagic Cinema Camera (test su Alta Definizione Cinema & TV HD 16, prossimamente in edicola), in grado però di riprendere in 4K.
La macchina è equipaggiata con un sensore Super 35mm (21.12×11.88 mm) con risoluzione effettiva di 3840×2160 pixel accoppiato ad attacco per ottiche EF; la registrazione può avvenire in CinemaDNG RAW o in Apple ProRes 422 e il corpo macchina integra anche un’uscita SDI 6G a 10 bit.
Le riprese in 4K a 3840×2160 possono essere effettuate a 23.98, 24, 25, 29.97 e 30 frame progressivi al secondo, mentre a queste, per la ripresa 1920×1080, si aggiunge il supporto ai 50 e 59.94 frame interlacciati. La gamma dinamicha dichiarata è di 12 stop.
Fra le altre caratteristiche, da citare poi  il touchscreen da 5″, il microfono mono integrato, quattro punti con filettatura da 1/4″ per accessori e ingresso per SSD da 2.5″. Ancora, sul corpo macchina trovano spazio due ingressi per audio bilanciato, una porta Thunderbolt, un ingresso audio da 3.5″, una porta LANC per il controllo remoto e la batteria ai polimeri di litio integrata alla quale si aggiunge la presa per l’alimentazione esterna a 12V.
Il prezzo di listino della Blackmagic Production Camera 4K è di 3.995 $.

Ricordiamo che con entrambe le macchine sarà fornito in bundle fra i software la versione Lite di DaVinci Resolve per la color correction.

www.blackmagicdesign.com   

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest