Tante novità da Sony al NAB 2013: in questa sede ci soffermiamo sulla nuova camera PMW-400 e sugli sviluppi del codec XAVC che porta il 4K anche nel mercato consumer.

PMW-400 è un nuovo camcorder a spalla che fa parte della famiglia XDCAM HD422, equipaggiato con un sensore 3CMOS da 2/3″ e progettato per produzioni live e ENG. La macchina registra in MPEG HD422 a 50 Mbps e offrirà in futuro anche il supporto al codec XAVC; in sviluppo anche un adattatore wireless con supporto Wi-fi e 3G/4G per accelerare il workflow anche interagendo con tablet e smartphone.

L’azienda giapponese ha poi fatto luce sull’XAVC, codec già adottato dalle CineAlta 4K e che arriverà, prossimamente, sulle macchine consumer nella variante XAVC S.
Le specifiche dell’XAVC S includono risoluzione 4K (3840×2160), HD e Proxy, tutte con compressione MPEG4 AVC/H.264 racchiusi in un wrapper MP4; l’audio sarà codificato in PCM lineare e AAC.  
Il formato sarà offerto in licenza anche ad altri produttori, per il momento 31 aziende supportano o utilizzano il nuovo formato, ed in futuro se ne aggiungeranno certamente altre.
 
Sempre in tema 4K, Sony ha poi mostrato la versione definitiva del CA-4000, adattatore che, accoppiato alla PMW-F55, trasforma la cinepresa digitale in una macchina adatta a produzioni live, in 4K o a 240 fps in 1080p, tramite la connessione a fibra che può raggiungere i 2000 metri di distanza.  
 
Per finire, nell’immagine qui sotto, un primo look a due prototipi che riprendono in 4K presentati dall’azienda: si tratta di un corpo ‘reflex’ e di una videocamera di nuova concezione; per la commercializzazione però ci sarà da attendere.

Sony4KPrototype

www.sony.it/pro

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest