Mar 4 Ottobre 2022

Maremetraggio, grandi corti e opere prime in passerella

Grande successo per la 14° edizione del festival triestino, di cui Tutto Digitale è media partner: in gara cortometraggi internazionali d’autore e i migliori debutti di registi italiani

Grande successo per Maremetraggio 2013, con oltre 12mila presenze complessive tra Teatro Miela, dove sono stati proposti lungometraggi ed eventi speciali, e Piazza Verdi, con il megaschermo all’aperto per la maratona dei cortometraggi.
Tra i vincitori, da segnalare l’affermazione del corto egiziano Cafè Regular, Cairo di Ritesh Batra (nella foto) che oltre a vincere ex aequo il premio Punto Enel al miglior corto assoluto si è aggiudicato anche il Premio RAI News 24 al miglior cortometraggio d’attualità.

Non è da meno l’altro corto vincitore del Punto Enel Efimera dello spagnolo Diego Modino, che ha vinto anche il premio RAI Strategie tecnologiche, mentre Babylon Fast Food di Alessandro Valori si è aggiudicato sia il premio del pubblico della rete MyMovies.it sia il premio Oltre il muro al miglior corto italiano.
Le altre categorie a concorso hanno visto l’affermazione per il montaggio di La prima legge di Newton di Piero Messina, editing di Chiara De Cunto, con menzione speciale per Chasing Bobby, regia di Adel Oberto, montaggio di Arttu Salmi; premio del pubblico Piquadro a Oh Sheep di Gottfried Mentor (Germania); premio Studio Universal a Tiger Boy di Gabriele Mainetti; premio Maremetraggio per l’animazione ex aequo a Flamingo Pride di Tomer Eshed (Germania) ed Edmond était un Âne di Franck Dion (Canada). Infine, nella sezione Ippocampo, premio per la miglior Opera prima a Waves di Corrado Sassi

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE