Sony World Photography Awards 2014: Italia alla grande

Sono ben 25 i fotografi italiani che si sono distinti all’ultima edizione del grande concorso organizzato da World Photography Organisation e patrocinato da Sony, di cui 7 in lizza per la vittoria finale

Ottimi risultati per l’Italia ai Sony World Photography Awards 2014, competizione tra le più importanti a livello mondiale. Sono ben 25 infatti i nostri connazionali che hanno fatto bella figura di sé, con addirittura sette di loro in corsa per la vittoria finale nelle varie categorie, e altri diciotto in nomination (nove nella shortlist professionale, sette nella categora Open e due tra i giovani under 20). E per rendere a dovere il merito di questa classificazione, basterà citare il fatto che gli Awards hanno visto in lizza circa 140mila fotografi da 166 paesi, per una competizione tanto dura quanto valida sotto ogni punto di vista.
Appuntamento al 30 aprile 2014 a Londra per la cerimonia di gala con proclamazione dei vincitori, nel frattempo ecco l’elenco completo dei nostri magnifici 25 (con la categoria d’appartenenza):

Finalisti categorie Professionali  

Anna Di Prospero, Portraiture
Vinicio Drappo, People
Myriam Meloni, Lifestyle
Matteo Mezzadri, Still Life
Viviana Peretti, Arts and Culture
Esposito Salvatore, due categorie: Current Affairs e Lifestyle
Elisa Sturaro, Arts and Culture

Shortlist categorie Professionali  

Valerio Bellone, Portraiture
Roberto Bragotto, Sport
Salvatore Calafato, Conceptual
Jean-Marc Caimi, Lifestyle
Fabrizio Cestari, Portraiture
Axel Fassio, due categorie: Architecture e Landscape
Filippo Mutani, Travel
Annalisa Natali Murri, Contemporary Issues
Viviana Peretti, Lifestyle
Alma Photos, Landscape

categoria Open  

Angelo Abate, Enhanced
Majlend Bramo, People
Andrea Menozzi, Arts and Culture
Paolo Mezzera, People
Francesco Romoli, Enhanced (due immagini)
Ivan Pedretti, Panoramic
Sandro Tedde, Architecture

categoria Youth (under 20)

Emanuel Jicmon, Culture
Francesco Macaluso, Culture

(nella foto di apertura un’immagine di Anna Di Prospero, finalista nella categoria professionale sezione ‘Portraiture’)

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest