Dom 3 Luglio 2022

KineMAX 6K e KineMINI 4K, macchine per il cinema dalla Cina

La corsa alle macchine da presa 4K ed oltre si arricchisce con un nuovo concorrente: stiamo parlando di Kinefinity, un’azienda cinese che già da tempo produce camere modulari interessanti e relativamente economiche.

I due nuovi modelli sono chiamati KineMINI 4K e KineMAX 6K. La ‘piccola’ è equipaggiata con un sensore CMOS 4K Super 35mm accoppiato a baionette PL/Nikon/Canon EF/B4 e registra in 4K fino a 30fps in RAW, in 2K RAW fino a 96 fps e in Full HD fino a 100 fps; la macchina ha 13 stop di gamma dinamica dichiarata ed il corpo presenta uscite HDMI e SDI, porte USB e wi-fi integrato.

Il modello ‘top’, KineMAX 6K condivide molte caratteristiche con KineMINI 4K, ma è dotata di sensore Super 35mm 5760×3240 ed offre opzioni per la ripresa 6K a 12 bit a 30 fps o 4K/3K/2K ‘crop’, 14 stop di gamma dinamica a 6K e 16 stop a 3K, ripresa 6K non compressa con due registratori opzionali KineMAG, doppie uscite HDMI e SDI e ingressi XLR con alimentazione phantom.      

Non ci sono molti dettagli sul prezzo delle due macchine, che dovrebbe partire – al cambio attuale – da circa 3.000 euro per il modello entry level privo di accessori; staremo a vedere se qualche esemplare di macchina da presa Kinefinity arriverà sul nostro territorio, per mano di qualche distributore o di qualche videomaker ‘avventuroso’.

www.kinefinity.com

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE