Lun 4 Luglio 2022

Urban Solitude,*** i paesaggi di*** Wim Wenders

Nostalgia e desolazione, ma anche calma e bellezza: sono queste le sensazioni ispirate dalle foto – tutte rigorosamente analogiche – del grande regista tedesco, in mostra a Palazzo Incontro di Roma

Torna a Roma Wim Wenders: il grande regista tedesco è di nuovo nella capitale – a otto anni dalla sua ultima mostra – in veste di fotografo, antica passione che da sempre alterna al cinema, soprattutto sui temi inerenti alle città e il loro aspetto nel tempo.
Le sue fotografie, rigorosamente analogiche, assumono – come dicono le note critiche di presentazione – “un ruolo fondamentale nella descrizione di atmosfere sospese, nella realizzazione di immagini pregnanti di luoghi  desolati o di scenari urbani in cui il tempo è all’opera”.
Urban Solitude è il nome della mostra, curata da Adriana Rispoli, di scena a Palazzo Incontro dal 18 aprile al 6 luglio 2014: 25 scatti in cui il tema della metropoli si intreccia indissolubilmente con quello della memoria, accompagnate da testi e da haiku – le tipiche composizioni poetiche giapponesi – scritti dall’artista a commento delle immagini (in apertura: Woman in the window, USA 1999)

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE