Sab 21 Maggio 2022

Dolby Atmos, il primo è trino

La prima multisala italiana ad attrezzarsi con il Dolby Atmos è stata l’IMG Cinemas di Mestre, con programmazioni ad hoc in 3 sale a partire dalla fine del 2013…

Su Tutto Digitale numero 89, disponibile in versione elettronica e in edicola, abbiamo presentato ampiamente le caratteristiche generali e l’installazione di riferimento della casa del cinema di Roma del nuovo sistema professionale multicanale Dolby Atmos. Che, lo ricordiamo, è attualmente il più completo sistema surround ‘immersivo’, capace cioè non solo di circondare lo spettatore con un campo sonoro ma di collocarlo ‘dentro’, di avvolgerlo’, utlizzando un gran numero di canali indipendenti – opportunamente codificati – e una serie di diffusori distribuiti anche sul soffitto della sala.
Se l’installazione di Roma – vista la funzione istituzionale della Casa del Cinema – in qualche modo rappresenta un po’ una sorta di vetrina del sistema, già dalla fine del 2013 la multisala IMG Cinemas di Mestre ha iniziato a diffondere il nuovo verbo, con programmazioni ad hoc in 3 sale. Fra gli altri, sono passati quindi nelle varie sale alcuni film (Hobbit, Frozen, 300, Captain America, Noah, Spider-Man….) altamente spettacolari che hanno quindi contribuito a far conoscere al pubblico il nuovo formato.
Del resto, questa multisala vanta numerosi accorgimenti volti alla realizzazione della migliore esperienza sensoriale. Ad esempio, ospita la prima installazione fissa di un proiettore a generazione laser in Europa, il Cinecloud Lux creato appositamente da Cinemeccanica per IMG Cinemas, presentato come capace di offrire ‘un’esperienza visiva senza precedenti con una maggior definizione delle immagini su grande schermo e colori più vividi e definiti (…)  e una luce bianca di qualità mai provata prima. Altri vantaggi di questa soluzione, la costanza nel tempo dell’illuminazione, per di più utilizzando una potenza (= risparmio energetico) molto minore rispetto a quanto consumato dai tradizionali proiettori a lampade xenon.
Infine, da segnalare anche l’adozione di schermi High White Screen, progettati esplicitamente per il sistema RealD 3D, adottati dai più importanti teatri cinematografici del mondo. Si tratta di componenti caratterizzati da bordi da 4 a 5 volte più luminosi di quelli un silver screen standard, a vantaggio dell’uniformità della luminosità, e da una superficie liscia che offre un miglior contrasto di immagine sia in 2D che in 3D.
I nuovi High White Screen sono già stati utilizzati per la prima volta per l’anteprima mondiale di Lo Hobbit: un viaggio inaspettato. IMG Cinemas, ancora una volta, è il primo cinema in Europa a montare questi nuovi schermi.
IMG Cinemas Mestre – Corso del Popolo 30 – Mestre – imgcinemas.it

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE