FRIFF, dal Friuli all’Estremo Oriente

Si aprirà l’11 luglio a Hong Kong la rassegna del cinema friulano, con la proiezione di cinque film considerati capolavori del cinema indipendente

Dall’11 al 16 luglio la Broadway Cinematheque di Hong Kong presenterà al proprio pubblico cinque gioielli del cinema friulano in un progetto che mette in comunicazione diretta “l’Oriente d’Italia con l’Oriente del mondo”.

Tutto nasce ad opera del FRIFF-Friuli Film Festival in ideale simmetria con il Far East Film Festival di Udine, attivo dal 1999, e servirà a raccontare l’Europa – quel piccolo pezzo d’Europa che si chiama Friuli Venezia Giulia e che, anno dopo anno, ha saputo costruirsi un sistema cinematografico d’eccellenza – all’Asia.

I cinque film selezionati per l’evento sono Gli ultimi di Vito Pandolfi nella sua versione recentemente restaurata in digitale, Rumore bianco di Alberto Fasulo, L’estate di Giacomo di Alessandro Comodin, Parole povere di Francesca Archibugi  e The Special Need di Carlo Zoratti, definiti dagli organizzatori “veri e propri capolavori del cinema indipendente, acclamati e premiati anche a livello internazionale”

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest