Sab 2 Luglio 2022

Hasselblad, all’asta la prima fotocamera dello spazio

In vendita a Boston un oggetto di enorme valore storico e simbolico, la Hasselblad 500c con lenti Zeiss Planar), portata in orbita nella missione Mercury Atlas 8 (3 ottobre 1962) e usata per realizzare le prime immagini della Terra dallo spazio
 
Un’asta davvero speciale quella che verrà battuta a Boston il 13 novembre. In vendita al miglior offerente andrà infatti una storica fotocamera Hasselblad (la 500c, con lenti Zeiss Planar), quella portata in orbita dall’astronauta Walter Schirra (al centro nella foto) nella missione Mercury Atlas 8 (3 ottobre 1962). Schirra, grande appassionato di fotografia, la utilizzò per realizzare le prime immagini della Terra dallo spazio, così come Gordon Cooper nel successivo volo Atlas 9 del 15 maggio 1962.
Si tratta, come potete ben capire, di un reperto di valore assoluto, che testimonia – con tanto di certificazioni di autenticità e altri reperti d’epoca – del profondo legame intercorso tra l’ente spaziale americano e l’azienda svedese, che è stata da sempre fornitrice dei mezzi tecnici per le missioni spaziali della NASA

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
Zeiss Prime Supreme

Nuove ottiche Zeiss Prime Supreme. So fast, so good

Da Zeiss, arrivano nuove ottiche di pregio, le ultraveloci Prime Supreme. Progettate per coprire sensori di fotocamera di grande formato sono compatibili con i più recenti modelli del genere, come Sony Venice, Arri Alexa LF e RED Monstro

Hasselblad H6D-400c

Hasselblad H6D-400c, medio formato a 400 MP

Hasselblad H6D-400c è la nuova regina del medio formato che vanta la nuova funzione Multi-Shot, grazie alla quale gli scatti arrivano fino a 400 MP di risoluzione. E c’è anche il video 4K…

In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE