Ven 1 Luglio 2022

JVC, nuovi camcorder 4K

Si arricchisce la famiglia di videocamere professionali JVC con quattro nuovi modelli in formato 4K

Arriveranno prossimamente sul nostro mercato i nuovi, interessanti camcorder firmati JVC: quattro modelli 4K che vi presentiamo rapidamente, in attesa di successivi approfondimenti ed anche di test tecnici.

Primi ad arrivare sul nostro mercato, in questi giorni, saranno il GY-HM170 e il GY-HM200. Il primo, assai compatto e dal prezzo che si annuncia abbordabile, registra in 4K Ultra HD con codec H.264, oltre a supportare ovviamente formati SD e HD a diverse risoluzioni e frequenze. Altre caratteristiche: zoom ottico 12x con doppio filtro ND, microfono stereo incorporato, ingresso audio mini-jack, uscita live in UltraHD via HDMI.

Il GY-HM200E offre prestazioni professionali in poco spazio. Dotato di CMOS da 1/2.3″ BSI, può lavorare in 4K Ultra HD o in Full HD 4:2:2 a 50Mbps. Zoom 12x con stabilizzatore ottico e zoom dinamico 24x, doppi ingressi audio XLR con alimentazione phantom, maniglia integrata con hot shoe e staffa per il montaggio di un microfono, uscite SDI e HDMI fra le caratteristiche degne di nota. Il GY-HM200E permette anche di effettuare lo streaming in tempo reale su Ustream e altri servizi similari, grazie alla possibilità di montare un modem opzionale Wi-Fi o 3G/4G.

Molto interessante anche la GY-LS300CHE, disponibile in primavera, che adotta un sensore 4K Super 35mm CMOS e dispone di attacco per ottiche a standard Micro 4:3. Anche questa macchina registra in 4K e in FullHD 4:2:2 sulle normali schede SDHC e SDXC.

Infine, bisognerà aspettare maggio per la GW-SP100, un prodotto unico nel suo genere, ovvero un sistema a due elementi 4k/2k composto da una sezione camera (priva di ottica) e un’unità di registrazione separata con monitor da 7 pollici.

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE