Sab 1 Ottobre 2022

Windows si fa in 10

Siamo stati invitati da Microsoft nel loro nuovo store, in una splendida cornice a Marina di Scarlino, per scoprire tutte le novità del prossimo sistema operativo Windows 10

Dopo Windows 8, la casa di Redmond salta il numero 9 e presenta direttamente la versione 10. Questo “salto” – ci ha spiegato Chiara Ronchetti, Communications Manager Corporate e Business di Microsoft – è significativo di quanto l’azienda vuole trasmettere un taglio netto con il passato, proiettandosi ad una versione rivoluzionaria di Windows (anche se al tempo stesso conservatrice di tutte le funzioni, presenti nelle vecchie edizioni, già apprezzate dagli utenti).

Vediamo nel dettaglio alcune delle innovazioni più importanti di questo OS.

1/Ritorna il menu start
Viene ripristinato su Windows 10 il tasto start, dal quale è possibile accedere al menu principale. Assente in Windows 8 – ma presente nelle passate edizioni del sistema operativo Microsoft – il menu start è una feature richiesta a gran voce dagli utenti (con Windows 10, come accennato nell’introduzione, Microsoft ha deciso di innovare mantenendo, al contempo, un interfaccia familiare all’utenza di Windows).

2/App per tutti i device
Gli sviluppatori hanno la possibilità di realizzare un’unica applicazione universale, che l’utente può scaricare ed eseguire nei diversi dispositivi Windows 10 (computer, tablet, smartphone). Un valido esempio è l’applicazione universale Office Windows 10 che include Word, Excel, PowerPoint e Outlook e che offre un’esperienza integrata su tutte le piattaforme (in aggiunta alla versione completa della suite Office 2016).

3/Desktop multipli
Disponibile anche su Windows (funzione già presente nei sistemi Linux e MacOS) la possibilità di utilizzare una quantità “illimitata” di desktop virtuali, ognuno con le proprie applicazioni e finestre aperte. Si può scegliere quale scrivania utilizzare, richiamandola dalla barra delle applicazioni.

4/Programmi non solo a tutto schermo
In Windows 10 le applicazioni possono essere aperte come finestre, senza coprire ed escludere completamente il desktop (a differenza di Windows 8 dove vengono visualizzate solo a schermo intero, o affiancate tra loro).

5/Autenticazione futuristica
Diventa possibile accedere a Windows 10, (su computer, tablet e smartphone) attraverso dati biometrici. Secondo quanto riferito da Microsoft, Windows Hello – nome ufficiale di questo software – permette sia la lettura dell’impronta digitale (tecnologia già presente, ad esempio dall’iPhone 5s di Apple) che la scansione del viso o dell’iride (soluzione innovativa utilizzabile su computer predisposti a tale tecnologia).

6/Conversare con Windows
Il software di assistenza e riconoscimento vocale Cortana – sviluppato da Microsoft e già disponibile su Windows Phone 8.1 – arriva anche sul nuovo sistema operativo Windows 10. Cortana eseguendo istruzioni impartite attraverso l’utilizzo di comandi vocali o testuali permette, ad esempio, (come fanno Siri su iPhone, o Google Now su sistemi Andorid) di eseguire ricerche nel calendario, fissare appuntamenti, scrivere promemoria o note, chiamare un contatto, trovare informazioni sul web, impostare la sveglia, avviare applicazioni, riprodurre brani musicali. Inoltre Cortana offre suggerimenti su misura, apprendendo le preferenze individuali dell’utente.

7/Da toccare con mano, mouse e tastiera
Con Windows 8 Microsoft rese possibile l’utilizzo del sistema operativo anche tramite gesture, (utilizzando tablet o PC “ibridi” dotati di tastiera fisica e touchscreen) sacrificando, di contro, l’esperienza con i PC classici (mouse e tastiera). In Windows 10 è ora possibile, attivando la “Modalità Tablet”, passare in modo automatico da un’interfaccia grafica ottimizzata per un uso touch, ad una – più intuitiva e “pulita” – per l’utilizzo immediato con i desktop classici. Inoltre l’opzione “Continuum” permette di eseguire applicazioni presenti su dispositivi mobili Windows 10 – con caratteristiche tecniche specifiche – utilizzando mouse e tastiera e visualizzandole su un monitor esterno.

8/Internet Explorer va in pensione
Per navigare su internet Windows 10 utilizza un nuovo browser web, Edge. Secondo quanto riportato da Microsoft, quest’ultimo è più veloce e leggero rispetto a Internet Explorer – presente da Windows 95 in poi – ed è in grado di competere con browser del calibro di Google Chrome e Mozilla Firefox (ritenuti ad oggi, secondo test effettuati da esperti del settore, tra i più veloci in termini di prestazioni).

9/Aggiornarsi a Windows 10 è gratis
Per chi utilizza Windows 7 o Windows 8/8.1, l’aggiornamento alla versione 10 è gratuito (occorre richiederlo entro un anno dalla data di uscita di Windows 10). A detta di Microsoft il passaggio al nuovo sistema operativo è indolore – il PC manterrà tutte le applicazioni e le impostazioni pregresse – ed è possibile verificare (tramite l’app di aggiornamento) se il proprio computer è in grado di far girare la nuova release di Windows.

10/Windows 10… o X?
L’ultima novità la suggeriamo noi, fra il serio ed il faceto: Microsoft è arrivata a 10 molti anni dopo l’OS X (cioè 10 in numeri romani…) di Apple… speriamo che questo favorisca una stabilità superiore a quella del passato, pari a quella dell’OS della casa della mela, e magari anche superiore…

Windows 10, a quanto affermato da Microsoft, è disponibile a partire dal 29 luglio in 190 Paesi, Italia compresa.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE