Già vista (ed apprezzata) al NAB, quindi all’IBC, è finalmente arrivata anche in Italia la nuova videocamera AG-DVX200 4K

Che la nuova Panasonic AG-DVX200 4K sia macchina decisamente ‘fuori dal coro’ è evidente già ad una semplice occhiata. Se l’impostazione generale è quella di precedenti camcorder della stessa ‘taglia’, i fianchi color rosso fuoco (verrebbe da dire ‘rosso Ferrari’) donano alla macchina un aspetto vivace e aggressivo allo stesso tempo. Quasi una dimostrazione di forza, di consapevolezza dei propri mezzi.
In effetti, le caratteristiche della AG-DVX200 sembrano molto interessanti, a partire dalle opzioni di registrazione, possibile a risoluzione 4K (4.096 x 2.160) 24p e UHD (3.840 x 2.160) in 60p, oltre che in FHD e formati inferiori, a vari bit rate. Il frame rate è regolabile, ed arriva a 120 fps in FHD.
Notevole anche l’obiettivo, uno zoom Leica Dicomar 13x, studiato per il 4K ed equivalente a 29,5-384,9 mm (28-365,3 mm in FHD) con stabilizzatore di immagini ibrido a 5 assi, sistema Auto Focus intelligente e filtri ND integrati (1/4, 1/16, 1/64).
Il sensore è da 4/3″ (17,3 x 13mm), il monitor da 4,3″ offre circa 2,760 MP mentre il mirino elettronico da 0,39″, di tipo Oled, ha un’area utile corrispondente a 1,77 MP. La casa giapponese dichiara una gamma dinamica di 12 stop consentita dalla nuova curva del gamma L V-Log in stile VariCam, valore interessante in considerazione della categoria della macchina.
La registrazione avviene su schede SD (di tipo SDXC/SDHC compatibili con la velocità UHS di Classe 3 con registrazioni a 100 Mbps o superiori); la disponibilità di un doppio slot permette anche la registrazione simultanea, di backup e relay.
Da segnalare che la AG-DVX200 resta una macchina piuttosto maneggevole (181 x 216 x 374 mm, 2,7 kg), a vantaggio delle situazioni di ripresa dinamiche.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest