Un importante traguardo tagliato in questi giorni dalla più autorevole rivista audio: 44 anni di pubblicazioni e 500 numeri.

Mentre Tutto Digitale si appresta a festeggiare il prossimo mese 18 anni e il numero 100, in questi giorni i colleghi e soprattutto amici di Suono – universalmente riconosciuta la più autorevole rivista audio tout court – raggiungono un prestigioso traguardo, 44 anni di pubblicazioni e 500 numeri, un vero record per una specializzata.

Stiamo parlando di una rivista che di fatto ha lanciato in Italia, a partire dal lontano giugno 1971, il concetto di ‘hi-fi’, mantenendo sempre saldo il rapporto hardware/software, fra apparecchi e musica. Una rivista che, in qualche modo, è anche causa della nascita di Tutto Digitale, dato che il nostro direttore Stefano Belli ha collaborato a Suono dai primissimi numeri, e per diversi anni: una scuola di lavoro e di vita che evidentemente è stata fondamentale per determinarne il futuro… non a caso sin dalla fondazione di Tutto Digitale, nel 1998, le due riviste hanno stabilito uno stretto rapporto, basato sulle ‘affinità elettive’ tecniche ed artistiche, che si è materializzato nel tempo in scambio di know-how, eventi ed iniziative editoriali comuni.

500 numeri. Un punto di arrivo importante, il punto di partenza per nuovi traguardi secondo una filosofia ‘in progress’ che ha sempre visto Suono in prima fila nel capire l’evolversi del mercato; non a caso la rivista – disponibile in tutte le edicole o anche in versione digitale – è stata in prima fila nel proporre la ricerca della qualità anche con la musica ‘liquida’ e i nuovi sistemi di fruizione.

All’amico di mille battaglie Paolo Corciulo, direttore di Suono, e a tutti i collaboratori, i complimenti e un grande ‘in bocca al lupo’ per nuovi traguardi da parte di tutto lo staff di Tutto Digitale.
Ad maiora!

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest