Mirrorless Canon M10, la III generazione

Al Canon Expo di Parigi, insieme alle tante soluzioni future e futuribili, alle idee e alle prospettive, la casa giapponese ha presentato anche alcune novità di prodotto. A partire dalla EOS M10, il nuovo modello della gamma di mirrorless ‘M’ che si segnala per l’interessante rapporto ingombro/prestazioni

In una ‘scatola nera’ (ma la EOS M10 è disponibile anche in versione argento) di appena 108 x 66,6 x 35 mm, Canon ha riunito un un sensore CMOS in formato APS-C da 18 megapixel, un processore d’immagine Digic 6, varie funzioni e un sistema autofocus Hybrid CMOS AF II a 49 punti. Quest’ultimo merita qualche parola,  per la precisione e rapidità sia nell’uso ‘photo’ che ‘video’ (che viene  registrato con messa a fuoco continua).
Con il nuovo corpo macchina è stato lanciato anche un nuovo obiettivo, uno zoom 3x  EF-M 15-45mm f/3.5-6.3 IS STM, di lunghezza focale equivalente a quella di un 24–72 mm nel 35 mm. Leggero (il peso si aggira sui 130 grammi) e compatto, l’obiettivo, nonostante le dimensioni contenute,  è dotato comunque di tre lenti asferiche.
Questo zoom  incorpora uno stabilizzatore ottico d’immagine utile per la riduzione delle vibrazioni della fotocamera e quindi per una maggiore stabilità delle riprese, anche in movimento; a detta di Canon, il miglioramento è nell’ordine dei 3,5 stop. Infine, come indicano le lettere comprese nella sigla EF-M 15-45mm f/3.5-6.3 IS STM, l’obiettivo adotta la tecnologia STM per una messa a fuoco regolare e silenziosa durante le riprese, a vantaggio di chi gira anche video.
Nella dotazione non manca un monitor sul retro, costituito da uno schermo LCD touchscreen da 3 pollici/7,5 centimetri, che si inclina fino a 180 gradi; tale schermo, in posizione di massima apertura, poi (con lo schermo inclinato a 180 gradi), la M10 avvia automaticamente la modalità Autoritratto.
Le regolazioni possibili sono numerose, con menu personalizzabili per adattare la fotocamera alle esigenze di ogni utilizzatore. Quelli più esperti, alla ricerca del massimo controllo delle operazioni, hanno a disposizione la ghiera frontale ergonomica per un accesso rapido alle impostazioni avanzate (come apertura del diaframma o velocità dell’otturatore); per i meno esperti, invece, c’è una modalità Assistente creativo, grazie alla quale è possibile gestire le diverse funzioni, con le impostazioni più comuni illustrate da spiegazioni semplici.
Con la M10, trasferimento e archiviazione di foto e filmati direttamente ai servizi cloud sono operazioni semplicissime grazie alla connettività Wi-Fi incorporata. Il modo Dynamic NFC, inoltre, permette la connessione ad uno smartphone per trasferire e condividere le immagini al tocco dello schermo. Inoltre, con la app Canon Camera Connect, è possibile usufruire dei vantaggi dello scatto a distanza wireless con un completo controllo manuale.
La Canon EOS M10 sarà disponibile a partire da Novembre. Il prezzo indicativo (suggerito al pubblico) per la versione ‘solo corpo’ è di di 390 euro, che sale a 510 euro per il kit con l’obiettivo EF-M 15-45mm f/3.5-6.3 IS STM. Quest’ultimo sarà disponibile anche separatamente, a 320 euro. Tutti i prezzi sono IVA inclusa.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest