Nicola Ughi e le sue foto: e se la vita fosse un film?

SediciNoni è il titolo della mostra di scena nell’ambito del Photofestival di Milano: uno sguardo fotografico sulla realtà, in formato cinetelevisivo

A La Casa di Vetro di Milano, nell’ambito della rassegna Photofestival, ecco l’interessante mostra dedicata a Nicola Ughi, dal titolo “SediciNoni. La realtà in formato cinetelevisivo”.
Interessante proprio perché si pone come terreno di contaminazione tra due forme espressive, quella dell’immagine fissa (che costituisce il suo specifico) e in movimento, di cui mutua invece il linguaggio, a partire dal formato 16:9, tipicamente cinematografico.

Come dice Stefania Ciocca nella presentazione della mostra, “E se la vita fosse un film? Le fotografie di Nicola Ughi rispondono a questa domanda: sua scelta stilistica è stata infatti quella di rappresentare scene di vita, paesaggi e momenti “ritagliandoli” in 16/9, il formato panoramico di cinema e televisione. La quotidianità viene così rivissuta attraverso il linguaggio universalmente conosciuto dell’iconografia cinematografica contemporanea”.

In mostra, a partire dal 14 maggio e fino al 22,  30 fotografie di grande formato – ciascuna accompagnata dalle poesie di Matteo Pelliti – che hanno per tema soprattutto il paesaggio naturale e urbano

Maggiori informazioni

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest