Huawei Mate 9 e Porsche Design Mate 9, smartphone al top

Android next gen, funzioni di ripresa evolute, batteria di lunga durata e user experience inedita nei nuovi Mate 9 di Huawei, anche in versione limitata by Porsche Design

In occasione del recente evento di lancio internazionale a Monaco di Baviera, Huawei ha presentato due smartphone molto attesi dal pubblico, il nuovo Mate 9 e l’esclusiva versione firmata Porsche Design dello stesso Mate 9.
Dal punto di vista tecnico, bisogna segnalare alcune caratteristiche importanti, come l’adozione di un aggiornato processore Kirin 960, della tecnologia SuperCharge , la presenza di una sezione ‘ripresa’ con doppia fotocamera di seconda generazione realizzata, come nel precedente P9, in collaborazione con Leica. Dal punto di vista pratico, invece, bisogna segnalare la presenza di EMUI 5.0, un’interfaccia utente che rende intuitivo l’uso del sistema operativo.

In dettaglio, il processore Kirin 960 – prodotto in oltre 100 milioni di unità – dispone un algoritmo proprietario di Machine Learning, che – a detta di Huawei – offre un’esperienza veloce e fluida anche dopo 18 mesi di utilizzo continuo. La CPU vanta prestazioni multi-core al top tra i processori studiati per smartphone, offrendo al tempo stesso una riduzione del consumo energetico nell’ordine del 15%.
Come accennato, la batteria di Huawei Mate, da ben 4000 mAh ad alta densità, dispone della nuova tecnologia SuperCharge, che offre una notevole autonomia, quantificabile in circa oltre due giorni d’uso senza interruzioni. Il sistema supporta la ricarica rapida a 5A: 10 minuti di ricarica forniscono energia sufficiente per guardare due film completi, 20 minuti garantiscono un’intera giornata d’uso. Il tutto, nel rispetto degli standard di sicurezza definiti dal settore, tra cui la protezione Super Safe 5-gate.

E veniamo ad uno dei punti tradizionalmente più interessanti della recente produzione Huawei, ovvero la sezione ‘ripresa’, che riprende il concetto già sperimentato con il precedente modello P9. Per iniziare, anche Mate 9 presenta un sistema con doppia fotocamera, studiata insieme a Leica ed oggi arrivata alla seconda generazione: ora include un sensore RGB da 12 MP, un sensore monocromatico da 20 Megapixel e algoritmi sviluppati ad hoc per un funzionamento ottimale. Come per la P9, il sensore RGB è specializzato nella cattura dei colori, mentre quello in b/n registra al meglio i dettagli. Da segnalare ancora la presenza di uno stabilizzatore ottico di immagine (OIS), e di autofocus ibrido 4-in-1(laser, rilevamento di fase, profondità e contrasto), e la possibilità di registrare video in 4K.

In quanto a EMUI 5.0, con Mate 9 il sistema operativo Android offre un nuova e migliore esperienza d’uso, basata sull’intelligenza del sistema che memorizza i modelli di comportamento degli utenti, dando priorità alle applicazioni più utilizzate. Inoltre, EMUI 5.0 presenta nuove funzionalità a livello di interfaccia e facilita le operazioni: Huawei sottolinea come più del 50% delle funzioni possa essere eseguita in due tocchi, e oltre il 90% in tre.

Dal punto di vista estetico, Mate 9 si basa sul design molto apprezzato della serie Mate ed è realizzato attraverso 50 processi dedicati e un’ora di fresatura CNC (“computer numerical control”). Il display FHD, da 5,9 pollici, 15 centimetri, contribuisce alla resa gradevole del tutto e alla funzionalità facilitata.
Huawei Mate 9 – disponibile nelle colorazioni Space Gray e Moonlight Silver – sarà in vendita al prezzo consigliato di 749 Euro inizialmente in Cina, Malesia, Francia, Polonia, Germania, Arabia Saudita, Spagna, Giappone, Tailandia, Kuwait, Emirati Arabi Uniti e… Italia!
Insieme al Mate 9, Huawei, in collaborazione con Porsche Design, ha studiato una versione limitata, chiamato Porsche Design Huawei Mate 9. Un prodotto che mette d’accordo hi-tech top class e design, caratterizzato dalla presenza di un display AMOLED curvo da 5,5 pollici e da una colorazione Graphite Black che conferiscono al dispositivo un tocco di sobria eleganza. Il prodotto sarà disponibile al prezzo consigliato di 1.395 Euro.

Nello stesso evento di Monaco, Huawei ha anche presentato Fit, un orologio per il fitness molto versatile, che tiene traccia delle attività fisiche, il sonno, la frequenza cardiaca e così via. In vendita – nei colori Titanium Gray e Moonlight Silver – al prezzo consigliato di 149 euro.

 

Nella foto in alto, Richard Yu, CEO di Huawei Consumer Business Group, durante l’evento di lancio a Monaco. Tiene orgogliosamente tra le mani i nuovi smartphone Mate 9 e Porsche Design Mate 9. Immagine ©GiorgiaVaccari/Motoperpetuopress

Foto di gruppo per i nuovi arrivati in casa Huawei. Da sinistra, l'edizione limitata Porsche Design, Mate 9 e FIT.

Foto di gruppo per i nuovi arrivati in casa Huawei.
Da sinistra, l’edizione limitata Porsche Design, Mate 9 e FIT.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest