Guerre Stellari, i droni

Arrivano i droni-replica di alcuni velivoli di Star Wars: privi di foto o videocamere, e di peso ‘raccomandato’, possono essere utilizzati per battaglie aeree acrobatiche

Una riproduzione il più fedele possibile agli originali dei film di Lucas, con la massima attenzione ai dettagli: in tempo per l’uscita di Rogue One: A Star Wars Story al cinema e i regali di Natale, arriva sul mercato una serie di droni davvero unica, costituita (per ora) da tre modelli. Ogni velivolo – dipinto a mano, e numerato – è parte della collezione Propel Battle Drone, costituita dai droni ufficiali di Star Wars: tre modelli che rappresentano astronavi ed altri ‘oggetti volanti’ che sembrano davvero venire ‘da una galassia lontana’…
A disposizione degli appassionati e dei collezionisti, per il momento, tre modelli, ovvero l’iconico T-65 X-Wing StarFighter dell’Alleanza Ribelle, il minaccioso Darth Vader’s Tie Advanced X1 e il veloce Speeder Bike 74-Z . Quest’ultimo, che ricorderete in Star Wars VI: Il ritorno dello Jedi, è venduto completo di uno Scout Trooper dell’Impero in miniatura.

Tre velivoli iconici, droni in tutto e per tutto, ma sono esenti dalle regole del CAA (Civil Aviation Authority): non contengono video o fotocamere e rientrano nella classe di peso raccomandata. L’azienda produttrice giustamente sottolinea comunque che questi prodotti dovrebbero essere utilizzati in condizioni di massima sicurezza, usandoli sempre all’interno della linea di vista del pilota.

Ogni drone – grande all’incirca quanto una mano – è in grado di volare raggiungendo una velocità di circa 50 km/h in meno di 3 secondi e può compiere manovre altamente spettacolari, in battaglie laser acrobatiche che in qualche modo fanno rivivere l’atmosfera e l’esperienza dei grandi combattimenti della saga di George Lucas. Fra l’altro, un algoritmo unico di controllo del volo rende possibili manovre speciali che replicano gli schemi di base di alcune note battaglie di Guerre Stellari.

I nuovi droni Star Wars by Propel – uno dei principali produttori e rivenditori di giocattoli telecomandati di alto livello e prodotti tecnologici, con sede in Inghilterra – sono venduti in una prestigiosa “special edition”, creata appositamente e chiusa da un sigillo in ceralacca. Una confezione regalo da collezione essa stessa, che, all’apertura, si illumina e riproduce il motivo musicale dell’episodio di Star Wars cui il modello di Battle Drone si riferisce. I droni sono disponibili presso i Disney Store ed altri rivenditori autorizzati (oppure anche online) a partire da 269,99 euro.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest