Sab 25 Giugno 2022

Sony UHC-8300, con tre sensori 8K

Sony UHC-8300

Per le produzioni high end alla massima definizione, arriva una nuova macchina 8K sviluppata da Sony in collaborazione con il broadcaster NHK  

È siglata UHC-8300 la prima system camera 8K di Sony, presentata a IBC 2017. Una macchina – tiene a precisare il costruttore giapponese – sviluppata grazie ai feedback dei clienti e in base a specifiche tecniche suggerite dall’NHK (Japan Broadcasting Corporation), il broadcaster pubblico del Giappone che ha una grande esperienza nella produzione e trasmissione di contenuti in formato 8K.

Sony UHC 8300

Stiamo parlando di una macchina dotata di tre sensori 8K da 1,25 pollici, che la casa giapponese ha studiato principalmente per le produzioni premium (compresi i broadcast live, l’intrattenimento e l’informazione high-end). Interessante l’adozione di un sistema con triplo sensore, molto in voga sino a qualche anno fa nelle camere amatoriali top class e in qualche unità professionale; in questo caso, il tutto si basa su sensori da 1,25 pollici che lasciano supporre prestazioni di un certo livello.

Come accennato, la UHC-8300 riprende in 8K (7680 x 4320), fino a 120p, ed ha caratteristiche idonee per le riprese HDR (sia in S-Log3 sia Hybrid Log Gamma-HLG), con supporto dello spazio colore ITU-R BT.2020.

Naturalmente la UHC-8300, oltre che in 8K, può essere utilizzata per produzioni in 4K; i crop in tempo reale da 8K in 4K sono a vantaggio della massima flessibilità d’uso. La macchina può generare segnali 8K, 4K e HD in uscita simultaneamente applicando diversi spazi colore e OETF per ciascun segnale; è inoltre possibile l’uscita simultanea di segnali 8K HDR, 4K HDR e HD SDR.

Sony UHC 8300

Il segnale 8K è trasmesso tramite SDI, ma l’UHC-8300 supporta anche la connettività IP, e quindi la macchina è perfettamente allineata alle esigenze di produzione live basate IP. 

Una scelta che non sorprende, visto che quello dell’IP è un settore nel quale negli ultimi tempi Sony sta spingendo molto…

Nell’ottica del risparmio complessivo della gestione e della versatilità operativa, va segnalato che i vari accessori disponibili per le macchine della serie HDC – come i pannelli remote-control, il viewfinder ed altro – sono compatibili anche con l’UHC-8300, e che l’attacco dell’ottica originale è da 1,25 pollici, ma la camera, con un adattatore, può usare anche obiettivi 4K con attacco B4.

 

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE