Sigma, pronte per il ciak!

Un nome storico nella produzione di ottiche universali, oggi offre varie ottiche cinematografiche che stanno conoscendo un crescente successo, fra cinema indipendente e produzioni di alto livello…

Chi si occupa di immagine, di certo conosce Sigma, ben nota azienda specializzata da tempo immemorabile (la fondazione risale al 1961) nella produzione di ottiche universali per la fotografia.

Un settore nel quale la società giapponese ancora oggi vanta un’ottima fama, grazie anche alla recente produzione di ottiche davvero superiori alla media, come quelle della serie Art.

Per chi si occupa di immagine in movimento, invece, le ottiche Sigma sono una recente scoperta: i primi modelli ‘cine’, infatti, risalgono giusto a un anno fa, ed oggi è disponibile una gamma completa di ottiche prime e zoom, tutte caratterizzate da una costruzione estremamente curata, alta velocità e dimensioni compatte.

Le prime, ovvero le prime (non abbiamo saputo resistere al gioco di parole…) compatibili con il pieno formato, sono disponibili in vari tagli. E così, accanto ai modelli già sul mercato – 24 mm T1,5FF, 35 mm T1,5FF, 50 mm T1,5FF, 85 mm T1,5FF – si sono aggiunti in tempi recenti un ultragrandangolare (14 mm T1,5FF) e un tele (135 mm T1,5FF).

In quanto agli zoom per il cinema, tutti di prestazioni coerenti con le risoluzioni più elevate (6K e 8K), la gamma attuale comprende due zoom della linea High Speed (alta velocità, ovvero molto luminosi), un 18-35mm T2 e un 50-100mm T2 (nella foto sopra), e uno della linea Zoom FF (per macchine con sensori Full Frame), il 24-35mm T2.2 FF.

Salvo quest’ultimo, sono tutti disponibili con attacco E, EF e PL.

I prodotti Sigma in Italia sono distribuiti da Mtrading

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest