Dji Mavic Air, il drone 4K tascabile

DJI ha presentato un nuovo drone che riprende video in 4K e sta in tasca ad un giubbotto: si chiama Mavic Air

Dimensioni e peso ridotte, gimbal a 3 assi e ripresa video 4K: sono alcune delle caratteristiche di Mavic Air, ultimo nato nella famiglia di droni DJI. Mavic Air si posiziona nella gamma DJI a metà fra il ‘quasi consumer’ Spark ed il ‘prosumer’ Mavic Pro.

La videocamera ha un sensore CMOS da 1/2.3″ da 12 MP, con ottica f/2.8 con lunghezza focale di 24mm equivalenti, che permette di riprendere in 4k a 30 fps e 100 Mbps. Al 4K si aggiungono poi il video in slow motion 1080p a 120 fps e le funzioni fotografiche HDR e panoramiche in orizzontale, verticale, a 180 gradi e sferiche; queste ultime vengono composte con uno stitching automatico di 25 foto, per una risoluzione totale di 32 MP.

Il corpo del drone, che sarà disponibile in tre colorazioni (grigio, bianco e rosso) ha uno slot per schede MicroSD (la memoria integrata è di 8 GB) e una connessione USB-C. Mavic Air integra poi sette videocamere e sensori ambientali a tre direzioni, fondamentali per il funzionamento del sistema di assistenza al volo FlightAutonomy 2.0; molteplici i movimenti di ripresa preimpostati ‘QuickShot’, che includono Rocket, Dronie, Circle, Helix, Asteroid e Boomerang. Per pilotare il drone, oltre al controller dedicato, con connessione per smartphone per il Live-View, c’è anche la modalità ‘SmartCapture’, per il lancio ed il controllo del drone tramite gesti.
La velocità massima di Mavic Air è di 68.4 km/h e l’azienda dichiara una autonomia della batteria al lito, sostituibile, di 21 minuti.

Il prezzo di Mavic Air è di 849 euro; il kit Fly More, che include oltre al drone due batterie extra (per un totale di tre), un borsello per il trasporto, un caricabatterie da muro e altri accessori, è di 1.049 euro. Di seguito il video di lancio.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest