Ammore e malavita trionfa ai David di Donatello

Due amici speciali di Tutto Digitale, Antonio e Marco Manetti, si affermano ai David di Donatello, gli Oscar del cinema italiano

Quindici candidature in totale, oltre la metà della categorie esistenti, e ben cinque statuette vinte: Migliore attrice non protagonista (Claudia Gerini), Migliori costumi (Daniela Salernitano ex aequo con Massimo Cantini), Miglior musicista (Pivio e Aldo De Scalzi), Miglior canzone originale (Bang Bang, di Pivio, Aldo De Scalzi e Nelson, cantata da Serena Rossi, Franco Ricciardi e Giampaolo Morelli) e Miglior film (regia Manetti Bros., prodotto da Carlo Macchitella e Manetti Bros con RAI Cinema…)

I numeri parlano chiaro: all’edizione  2018 del Premio David di Donatello la parte del Leone l’ha fatta Ammore e Malavita, il musical sui generis dei Manetti Bros. Che, come il precedente Song ‘e Napule, è girato e dedicato con affetto a Napoli.
Che dire? Complimenti, cin cin, e ad maiora! Del resto, quando  le letture sono quelle giuste…

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest