RED, nuovo sensore Gemini 5K Super 35 per la Epic

Novità fra i dispositivi di cattura dell’azienda americana: arriva un nuovo sensore Gemini 5K in formato Super 35 per la RED Epic-W, con dinamica di oltre 16,5 stop

Parola d’ordine: ampia gamma dinamica. È questa la caratteristica principale del nuovo sensore Gemini 5K S35 che – in linea con le più recenti tendenze della tecnica – persegue l’obiettivo di offrire una grande flessibilità di ripresa nelle diverse condizioni di illuminazione.

Il nuovo sensore, come suggerisce la sigla completa, è di risoluzione 5K e taglia ‘Super 35 mm’, e, a detta di RED offre ‘eccezionali prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, con immagini più pulite, meno rumore e migliori dettagli delle ombre’. Performances determinate in buona parte dal tipo di architettura interna, che prevede una modalità a doppia sensibilità – selezionabile direttamente da una all’altra attraverso il menu su schermo della camera, senza tempi morti – utile per ottimizzare la cattura in condizioni sia ben illuminate che in condizioni di scarsa luminosità. Il tutto, si traduce in bel 16,5 stop (!) dichiarati.

Da segnalare che il Gemini 5K S35, fra l’altro, offre un campo visivo maggiore con risoluzioni 2K e 4K rispetto al sensore Helium a risoluzione più elevata, e che le dimensioni del sensore in formato Super 35 (30,72 mm x 18 mm, ovvero più vicine all’APS-H fotografico che all’APS-C con il quale si tende a paragonare il S35) consentono una maggiore copertura dell’obiettivo anamorfico rispetto ai sensori Helium o RED Dragon.

Jarred Land, Presidente di RED Digital Cinema, al proposito ha dichiarato che il Gemini è stato sviluppato per condizioni di scarsa illuminazione nello spazio, ma in RED hanno subito notato che c’era molto di più in questo sensore. E conclude “In effetti, abbiamo amato così tanto il potenziale di questo sensore, da voler farlo evolvere per un appeal più ampio. Di conseguenza, l’Epic-W Gemini ora dispone di modalità a doppia sensibilità; mantiene ancora la modalità di prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, ma ha anche una modalità standard predefinita che consente di girare al meglio in condizioni più luminose “.

Vediamo ora in breve le caratteristiche della Epic-W powered by Gemini 5K S35. La macchina è realizzata sul compatto fattore di forma classico RED (DSMC2), a vantaggio delle utilizzazioni più dinamiche, e all’installazione su droni e gimbal, e mantiene la possibilità di cambiare il filtro ottico passa basso e il lens-mount per montare l’ottica preferita. A livello di prestazioni, permette la registrazione in 5K fino a 96 fps con frame rate fino a ben 275 MB/s, e – come tutte le DSMC2 di RED – è in grado di registrare simultaneamente in Redcode RAW e Apple ProRes o Avid DNxHD/HR; è possibile poi scattare fotografie a 14,5 MP. Inoltre, supporta la pipeline di elaborazione delle immagini RED IPP2 in-camera e aderisce naturalmente alla logica di RED ‘Obsolescence Obsolete’. Questa consente ai proprietari RED di aggiornare la propria attrezzatura in funzione dello sviluppo della tecnologia, come spostarsi fra modelli diversi di macchine senza dover acquistare tutto ex novo.

La nuova RED Epic-W con Gemini 5K S35 è disponibile per l’acquisto a 24.500 dollari. In alternativa, i clienti Weapon Carbon Fiber e RED Epic-W 8K avranno la possibilità di passare al sensore Gemini in un secondo momento.

Maggiori informazioni su disponibilità e prezzo in Italia

Ecco un video realizzato dall’azienda americana che mette in evidenza le caratteristiche del nuovo sensore applicato Gemini 5K S35 applicato sulla RED Epic-W.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest