Sigma, ecco il 70mm F2.8 DG Macro/Art

Sigma ha presentato il primo obiettivo macro della Linea Art: un oggetto ‘fabbricato in Giappone con sapienza artigiana’. E si vede!

La casa giapponese Sigma lo lascia intendere fra le righe: il celebrato obiettivo macro 70mm F2.8 EX DG, universalmente noto per la sua incisione, è tornato, in una nuova versione, e con la qualità della linea Art. La sua sigla? 70mm F2.8 DG Macro/Art

Diciamo innanzitutto che si tratta di un modello accuratamente progettato sia sotto il profilo della ricerca delle migliori prestazioni ottiche che dell’affidabilità, come testimoniano la resistenza ad acqua e polvere e l’adozione di una baionetta in ottone. Del resto, come dichiara il costruttore, è ‘fabbricato in Giappone con sapienza artigiana’, e basta un’occhiata per verificare che l’affermazione è vera.

L’obiettivo è caratterizzato da uno schema ottico con 13 elementi in 10 gruppi; per ridurre l’aberrazione cromatica assiale, adotta due elementi in vetro ottico FLD e due in vetro ottico SLD. Inoltre, sono utilizzati due elementi asferici per aumentare la risoluzione alla distanza di ripresa ravvicinata. A detta di Sigma, il sistema offre quindi un ottimo contrasto nelle aree a fuoco e un bokeh senza frange colore.

Il nuovo prodotto ha un diametro di 70.8 mm e una lunghezza di 105.8 mm, con un peso appena superiore al mezzo chilogrammo (515 grammi, per la precisione); il diametro filtri è di 49 mm.
Questo nuovo obiettivo dispone di diaframma a 9 lamelle per un perfetto effetto bokeh; l’apertura massima, come indicato dalla sigla, è F2,8, quella minima F22.

Il nuovo medio tele macro offre un angolo di ripresa (in 35mm) di 34.3°, ed è caratterizzato da una minima distanza di messa a fuoco di 25.8 cm; il rapporto massimo d’ingrandimento arriva a 1:1.
Fra le varie caratteristiche, da segnalare che il nuovo motore DC coreless, gestito da un algoritmo specifico, regola il fuoco senza rumore, velocemente. L’obiettivo permette la messa a fuoco manuale in ogni momento, anche con l’autofocus attivato; in tal modo è possibile effettuare una messa a fuoco fine semplicemente ruotando l’anello di regolazione manuale. L’ampio angolo di rotazione dell’anello, inoltre, facilita la precisione del fuoco, spesso critico nella macrofotografia.
Per il momento il nuovo obiettivo è disponibile con attacco Sony E-mount e Canon EF-mount, oltre che Sigma.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest