Apple, i MacBook Pro diventano più potenti

Si aggiornano i MacBook Pro, con un refresh che lascia intatto il design ma offre ora processori Intel più potenti, storage più ampio, RAM DDR4 e altro ancora

Apple rinnova i MacBook Pro con Touchbar: anche se non ci sono novità a livello estetico, i nuovi laptop della casa di Cupertino saranno disponibili in nuove configurazioni da 13 e 15 pollici. La novità principale riguarda i processori, che sono ora Intel i7 o i9 di ottava generazione e possono arrivare fino a sei core sul MacBook Pro con Touchbar 15″ nella configurazione più spinta. Oltre ai processori più potenti sono da citare nuovi tagli per la memoria SSD, che arriva ora a un massimo di 4 TB, e la presenza di moduli RAM DDR4. Da segnalare anche la compatibilità con la nuova GPU esterna (eGPU) Blackmagic con Radeon 580, che promette un netto miglioramento delle prestazioni in fase di editing, gaming e applicazioni VR (8x per il modello da 13″ e 2.8x per quello da 15″).

I nuovi MacBook Pro hanno poi un paio di nuove caratteristiche mutuate da altri prodotti Apple: una di queste è il chip T2, lo stesso presente sugli iMac Pro, che si occupa di alcune funzioni specifiche, dalla sicurezza e la cifratura in tempo reale dei file all’integrazione di Siri e altro ancora. L’altra novità è il Display con True Tone, già visto sugli ultimi iPhone, che sfrutta i sensori dedicati per regolare il bilanciamento del bianco e la luminosità rispetto all’ambiente e offrire colori più realistici e meno stancanti alla vista.
Infine, da citare come Apple abbia rivisto la costruzione della tastiera, che dovrebbe risultare più solida e silenziosa rispetto ai MacBook della scorsa generazione.

I prezzi dei nuovi MacBook Pro con Touchbar partono da 2.099 euro per la versione da 13″ e 2.899 euro per quella da 15″; la configurazione più potente con SSD da 4 TB arriva ad oltre 8.000 euro.

La eGPU Blackmagic sarà invece in vendita a circa 700 euro.

Maggiori dettagli sul sito ufficiale

 

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest