Canon EF 70-200mm f/4L IS II USM ed EF 70-200mm f/2.8L IS III USM

Arrivano, in casa Canon, le versioni aggiornate di due fra gli obiettivi più amati e apprezzati della serie L, l’EF 70-200mm f/4L IS II USM e l’ EF 70-200mm f/2.8L IS III USM

Un 70-200 mm è uno degli zoom più presenti nei corredi dei fotografi, per la versatilità che consente di passare da moderato a potente tele. Un obiettivo dunque perfetto per la foto sportiva, naturalistica, per la street photography e molto altro. In casa Canon, arrivano le versioni aggiornate di due ottiche molto amate della serie L: ecco le principali caratteristiche.

L’EF 70-200mm f/4L IS II USM riprende l’impostazione del predecessore. Con un design compatto e un peso ridotto (780 g), l’obiettivo dispone di trattamento al fluoro che minimizza il depositarsi di sporco e di gocce d’acqua e di rivestimenti Super Spectra per eliminare effetti come il ghosting e il flare. Lo schema ottico prevede elementi alla fluorite per correggere le aberrazioni cromatiche.
Il diaframma è a nove lamelle, a vantaggio di un gradevole effetto bokeh, mentre non manca un nuovo stabilizzatore ottico, per il quale Canon dichiara la possibilità di compensare fino a 5 stop di stabilizzazione, rispetto ai 3 stop del precedente obiettivo.
Fra le altre caratteristiche, da segnalare la presenza di un motore USM ad anello e un motore EF di terza generazione, dotato di una CPU di controllo aggiornata, per una messa a fuoco automatica più veloce e accurata (possibile anche manualmente); la distanza minima di messa a fuoco è ora 1 metro, 20 cm in meno della precedente generazione.

Per disporre di maggiore luminosità c’è poi il nuovo EF 70-200mm f/2.8L IS III USM, studiato per le applicazioni più impegnative anche dal punto di vista delle condizioni atmosferiche. L’obiettivo infatti è dotato di guarnizioni protettive e resistente a umidità e polvere, ed integra elementi anteriori e posteriori con rivestimento alla fluorite, facili da pulire. Grazie all’apertura massima f/2.8 (sempre utile in condizioni di scarsa illuminazione) e un diaframma a otto lamelle, il nuovo zoom facilita il bokeh. Sempre utile in situazioni critiche, da segnalare la presenza di uno stabilizzatore ottico che compensa sino a 3,5 stop, e di un motore USM ad anello per una messa a fuoco silenziosa e veloce.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest