Huawei Mate 20 Pro, Mate 20, e Mate 20 X: per tutti i gusti

Huawei ha appena presentato i nuovi smartphone Mate 20, Mate 20 Pro e Mate 20 X; tra le tante novità spiccano il sensore di impronte digitali nello schermo e la ricarica wireless ‘a due vie’

Appena presentati a Londra i nuovi smartphone Huawei: la gamma Mate è riguardata in genere come un pizzico meno ‘esclusiva’ rispetto alla serie P, ma in questo caso Mate 20 Pro e Mate 20 e Mate 20 X hanno tutte le soluzioni e le caratteristiche che li identificano come veri e propri modelli ‘top’.

Cominciamo da Mate 20 Pro (a destra nella foto): è basato sull’ultima generazione della piattaforma Kirin, la 980, ha 6 Gb di RAM e ha uno schermo OLED da 6.39 pollici con risoluzione 1440×3120 con lettore di impronte digitali integrato.

La sezione fotocamera, come da tradizione sviluppata con Leica, sfrutta anche le funzioni IA del processore Kirin. Quella posteriore è composta da tre sensori da 40, 20 e 8 MP che coprono dalla ripresa wide al tele (le ottiche sono rispettivamente da 27, 16 e 80 mm con zoom 3x) e c’è anche un nuovo modo macro con messa a fuoco da 2.5 cm. Per la fotocamera frontale c’è un sensore da 24 MP con riconoscimento 3D del volto, e a proposito di 3D ci sono tante nuove funzioni AR per emoji e scansione e animazione degli oggetti.

Il software di Mate 20 Pro sfrutta l’interfaccia EMUI 9.0 (il sistema operativo è Android 9.0 Pie), mentre sono da citare le prestazioni della batteria da 4200 mAh con wireless-charge a due vie (è possibile usare lo smartphone per ricaricare senza fili accessori e altri smartphone) e fast-charge (con durata dichiarata di oltre un giorno con 30 minuti di ricarica). A questo si aggiunge la presenza di 128 GB di memoria integrata, di un doppio slot per SIM 4G (che può accettare anche le nuove Nano Memory card proprietarie per espandere la memoria) e la certificazione dust e water resistant IP68. Purtroppo non è presente il jack per le cuffie tradizionale, ma c’è una porta USB-C per audio e ricarica.

Il ‘fratello minore’ Mate 20 (a sinistra nella foto) ha caratteristiche di tutto rispetto, in gran parte invariate rispetto al modello Pro, ma lo schermo è un LCD da 6.53″ (1080×2244) con notch ‘a goccia’, la RAM è da 4 GB, la fotocamera principale da 16, 12 e 8 MP (17, 27 e 52 mm con zoom 2x) e la batteria da 4000 mAh. Il sensore per lo sblocco è inoltre montato sul retro della scocca e non direttamente nello schermo.

Abbiamo lasciato per ultimo Mate 20 X, un dispositivo che è praticamente un tablet: ha infatti uno schermo OLED da 7.2″ con supporto per i pennini, batteria da 5000 mAh e processore Kirin 980 con 6 GB di RAM ottimizzato per il gaming con raffreddamento vapor chamber; Huawei ha mostrato anche un gamepad dedicato con stick analogico e dpad che si connette al lato sinistro del dispositivo.

Anche i prezzi di listino riflettono lo status da top di gamma: Huawei Mate 20 e Huawei Mate 20 Pro saranno infatti in vendita al prezzo di 799 euro e 1099 euro rispettivamente. Mate 20 sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Blue, Black e Twilight. Mate 20 Pro sarà disponibile nelle colorazioni Emerald Green, Midnight Blue, Black e Twilight. Chi acquisterà gli smartphone entro il 29 ottobre riceverà inoltre in abbinata il nuovo smartwatch Huawei Watch GT, inoltre, con Mate 20 Pro ci sarà anche il caricabatterie wireless. Huawei Mate 20 X sarà invece disponibile al prezzo di 899 euro.

consumer.huawei.com/it/

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest