LG Signature Oled TV R, la TV ‘arrotolabile’ è arrivata!

Dopo l’anteprima dello scorso anno, la coreana LG ha finalmente presentato un modello definitivo della sua originalissima TV ‘roll up’, con schermo OLED da 65 pollici. Come va? Vedere per credere

I lettori più attenti di Tutto Digitale ricorderanno le anteprime pubblicate nel recente passato su questo televisore davvero sui generis. Ci riferiamo al primo TV definibile come avvolgibile, insomma con uno schermo che c’è e non c’è: siglato LG Signature Oled TV R (R per Rollable, Roll Up, appunto arrotolabile).

Un prodotto unico, anticipato l’anno scorso dal costruttore coreano LG, che oggi è uno dei protagonisti assoluti del CES 2019. Diciamo innanzitutto che il nuovo televisore ha una diagonale ‘confortevole’, ovvero 65 pollici (circa 1,65 metri di diagonale), che, in normali condizioni di funzionamento, garantisce una visione di notevole impatto. Quando invece l’apparecchio è ‘chiuso’, ovvero con il televisore che scompare nel suo contenitore alla maniera di uno schermo di proiezione arrotolabile, si ottiene un risultato sorprendente, con una sorta di ‘scatolone’ sobrio che quasi non si nota nell’ambiente. Come si può immaginare, questa soluzione costruttiva offre nuove possibilità di inserimento in ambiente, tutte da scoprire.

In effetti, come si nota nella foto qui sotto, il nuovo prodotto LG offre tre modalità di stato, quella relativa al funzionamento effettivo, con lo schermo in posizione d’uso in formato 16: 9 (Full View) oppure completamente nascosto (Zero View), ma esiste anche l’opzione Line View. In Line View solo il 20% dello schermo sale rispetto al piano superiore del contenitore, con alcune funzioni a disposizione (Music, Clock, Frame, Mood e Home Dashboard). Funzioni che offrono, come in qualche modo suggeriscono le denominazioni citate, la possibilità di visualizzare ora e meteo, foto condivise da uno smartphone, oppure creare un mood diverso e altro ancora…

LG SIGNATURE OLED R9 ambiente

C’è da aggiungere che il nuovo televisore (che adotta un processore Alpha 9 di seconda generazione, WebOS 4.5 con Assistant, Alexa e Apple TV, mentre con il supporto di Apple HomeKit si gestirà il TV tramite app Home oppure via Siri), in modalità ‘Zero’, è a tutti gli effetti un sistema hi-fi 4.2 compatibile Dolby Atmos con amplificazione totale di 100 watt, sviluppato in collaborazione con l’azienda danese Kvadrat.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest