Identity: nuovi orizzonti di pensiero, d’indagine e ispirazione

Un progetto di arte fotografica analogica per sviluppare il potenziale creativo e permettere l’emancipazione dei giovani delle periferie. L’appuntamento con Identity è il 22 febbraio a Milano, presso la galleria T14


L’arte come strumento di inclusione ed emancipazione: questo il target del progetto Identity, rivolto alle periferie milanesi e, in particolare, ai giovani che le abitano.

La scelta espressiva è quella della fotografia analogica, che diventa messaggio di possibilità e strumento di partecipazione, entrando nel tessuto sociale e fornendo un’opportunità per prendere consapevolezza di se stessi. Identity4Inclusion, dunque, con la street photography in primo piano.

Nato da un’idea della fotografa Mara Palena e curato da T14, il progetto verrà presentato il 22 febbraio nella galleria T14 Contemporary (via Mangiagalli 5, Milano, ore 17-21), in forma di fanzine autonomamente prodotta dai ragazzi dei tre quartieri coinvolti nell’iniziativa (Barona, Casoretto e Giambellino), con tutti i loro errori e ingenuità, da trasformare in punti di forza.

Un progetto interessante e meritorio, che certamente apre a nuovi orizzonti, ancora tutti da scoprire, nel segno della fotografia classica.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest