Venice, annunciato il firmware Ver 4.0

La versione 4.0 del firmware, attraverso la licenza HFR opzionale, introduce nuove velocità di ripresa (fino a 120 fps in 4K 2.39:1 e 60 fps in 6K 3:2), funzionalità di controllo remoto avanzate e supporto dei metadati estesi Cooke/i3 e Zeiss

A partire dal prossimo giugno 2019, nell’ambito del suo nuovo aggiornamento firmware gratuito, Sony aggiornerà alcune funzionalità della Venice. Inoltre, grazie alla licenza opzionale High Frame Rate, sarà possibile girare a velocità massime di 120 fps in 4K 2.39:1 e di 60 fps in 6K 3:2, e fino a 110 fps in 4K 17:9 e fino a 75 fps in 4K 4:3 con lenti anamorfiche.

La casa giapponese segnala come i nuovi frame rate aggiuntivi siano particolarmente adatti non solo per produzioni in 4K e 6K, ma anche per realizzazione a 50/60p in 6K e VR con ampio angolo di visione in 6K 3:2 a 60p. Tutte le opzioni High Frame Rate supportano la registrazione X-OCN, incluso X-OCN XT implementato con la Ver.3.0, mentre l’High Frame Rate fino a 60 fps supporta la registrazione XAVC 4K e ProRes.

E non è tutto qui: la Versione 4.0 del firmware introdurrà il Protocollo 700 sviluppato da Sony per la connessione a un’unità di controllo remoto (RM-B750 o RM-B170) e a un pannello telecomando della serie RCP-1500. Estendendo le funzionalità di controllo remoto della telecamera, la macchina ora offre controllo paint, dell’iris, dell’avvio/interruzione della registrazione, delle clip e tanto altro. La funzione telecomando ottimizzata aggiunge anche nuovi workflow per estendere l’uso della camera in sistemi di produzione live e multi-camera.

Infine, la Venice offrirà il supporto dei metadati Cooke /i3 e Zeiss eXtended Data (basata suCooke /i) ed altro ancora.

Maggiori informazioni al link

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest