Samsung Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole

Una fotocamera assai versatile, tante funzioni e soprattuto il primo display Amoled Infinity Flex: Samsung presenta il suo smartphone più evoluto, disponibile fra qualche mese, naturale evoluzione del primo prototipo di display flessibile creato dalla casa coreana nel 2011

Iniziamo dalle note dolenti: il nuovo smartphone Galaxy Fold non è ancora in commercio (sarà disponibile negli Stati Uniti – attraverso AT & T e T-Mobile – entro il secondo trimestre del 2019), e soprattutto il prezzo al pubblico consigliato negli Stati Uniti parte da 1.980 dollari…

Vi siete ripresi dallo choc? In cambio di questa rispettabile cifra, in compenso, Galaxy Fold vi offre molto. Come il primo Infinity Flex Display Dynamic AMOLED (4.2:3) QXGA+ da 7.3”, che si piega in un dispositivo compatto con un display Super AMOLED (21:9) HD+ da 4.6 ” e tante funzioni all’altezza di un prodotto all’avanguardia. Il tutto, nell’ottica davvero multitasking, che permetterà di dare vita a nuove esperienze e possibilità.
In qualche modo, il dispositivo è allo stesso tempo uno smartphone e un tablet, a vantaggio delle possibilità offerte dai due mondi paralleli. Galaxy Fold offre la scelta ad hoc, nel momento in cui se ne ha bisogno: si estrae dalla tasca per chiamate, testi e altro, si apre totalmente per utilizzazioni più complete e complesse. È possibile aprire contemporaneamente fino a tre app attive sul display principale in modo da poter navigare, inviare SMS, lavorare, condividere…
Per quello che riguarda il display, da segnalare un nuovo strato di polimero, che permette di realizzare lo schermo più sottile del 50 per cento rispetto al tipico display per smartphone, che rende il dispositivo allo stesso tempo flessibile e resistente, costruito per durare.

Galaxy Fold – disponibile con finiture cromatiche definite Silver Space, Cosmos Black, Martian Green e Astro Blue – si apre in modo fluido e naturale, come un libro, e si chiude piatto e compatto con un clic piacevole all’ascolto, grazie ad una cerniera con ingranaggi multipli.

Galaxy Fold è stato progettato per l’uso intenso, ed è dunque in grado di fornire prestazioni avanzate, con una dotazione hardware all’altezza della situazione. All’interno troviamo un chipset AP di nuova generazione (7nm 64-bit Octa-core) e 12 GB di RAM e 512 GB di memoria. Interessanti il sistema a doppia batteria studiato per offrire una buona autonomia, e la sezione ‘camera’, sempre pronta a catturare immagini indipendentemente dallo ‘stato’ del dispositivo. Con sei sistemi di ripresa – tre nella parte posteriore (Ultra Wide Camera, F2.2, 16MP; Wide-angle Camera, Dual Pixel AF, OIS, F1.5/F2.4, 12 MP; Telephoto Camera, PDAF, OIS, F2.4, 2X optical zoom), due all’interno (Selfie Camera, F2.2, 10MP; RGB Depth Camera, F1.9, 10MP), e uno nella cover (Selfie Camera, F2.2, 10MP ).

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest