StreamUp, l’home video digitale arriva in biblioteca

Nuovo mercato per i cataloghi dei distributori indipendenti, che potranno arrivare, tramite la piattaforma uPmovies, nelle biblioteche italiane

StreamUp è una startup che si colloca sul mercato con l’intento di fornire soluzioni di integrazione per l’intrattenimento domestico e professionale: prima tra tutte uPmovies, una piattaforma di streaming video/audio con tecnologia personalizzabile per la distribuzione digitale alle biblioteche.
uPmovies arriva oggi alla sua compiuta attuazione attraverso l’accordo stretto con MLOL, acronimo che sta per Media Library On Line, circuito di biblioteche pubbliche italiane con accesso al prestito digitale di eBook, giornali e periodici da tutto il mondo.

Nato nel 2009, MLOL conta oltre 5.500 biblioteche aderenti in quasi tutto il territorio nazionale e 9 paesi stranieri, in Europa (Belgio, Francia, Svizzera, Spagna, Serbia e Slovenia), ma anche in Australia, Canada e Giappone, per un totale approssimativo di 500mila utenti di buona cultura e sani interessi.

Oggi l’offerta vede appunto una nuova implementazione del servizio, che si apre all’home video grazie a uPmovies e al contemporaneo accordo con Cecchi Gori Home Entertainment.
Un’operazione che ha il vantaggio di pescare a piene mani da un catalogo ricco di “perle” di ogni tipo – dai titoli di cassetta al cinema d’autore (330 film, per ora – nella foto, Una giornata particolare di Ettore Scola, tra i primi titoli parte dell’iniziativa) – ormai in buona parte trascurato dalle distribuzioni tv e dalle edizioni DVD/BD.

Nuova vita dunque per questo importante patrimonio dei distributori indipendenti, a tutto vantaggio dei consumatori che troveranno un nuovo modo di fruizione, facile e di sicuro impatto culturale.

Maggiori informazioni su StreamUp al link

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest