Light Phone II, il cellulare no stress

Contro il logorio della vita moderna, ed in particolare contro la dipendenza da smartphone, ecco un cellulare davvero essenziale

Dipendenza da cellulare? Ne abbiamo parlato in tempi non sospetti, e più recentemente abbiamo affrontato l’argomento fra il serio e il faceto (vedi Tutto Digitale numero 126).

Oggi il tema è sempre più di attualità, e si è finalmente capito che stare tutto il giorno, da quando ci si sveglia a quando ci si addormenta, con l’occhio sul display del telefonino, è il sintomo di un problema. Un problema da affrontare seriamente, in alcuni casi, magari iniziando a ‘disintossicarsi’ con un dispositivo utile a comunicare, sì, ma non a creare dipendenza.

Ci riferiamo ad esempio, alla proposta Light Phone, un telefono cellulare di impostazione ed ingombro minimale, con poche funzioni essenziali. Grande come una carta di credito, e poco più profondo, Light Phone ha una dotazione di comandi ridotta all’essenziale, sufficiente comunque ad esempio a mantenere in memoria i 9 numeri più importanti, utilizzabili attraverso lo schermo touch (monocromatico).

Dopo un successo di vendita notevole, considerando che la promozione è avvenuta in pratica con il passa parola, è ora la volta della nuova edizione del dispositivo, il Light Phone II, che ha qualche funzione in più (tecnologia 4G, WiFi, sveglia, gestione messaggi…), ma sempre nel rispetto della filosofia di base impostata sulla semplicità.

Come dichiara l’azienda costruttrice, una startup che continua a raccogliere fondi con il crowfunding, si tratta di un telefono ‘che ti rispetta, incoraggiandoti a lasciar stare lo smartphone per spendere tempo facendo le cose che ti piacciono di più, libero da distrazioni’.
‘Going light’, insomma…

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest