Sony HXR-MC88, qualità professionale in poco ingombro

Dimensioni e peso ai minimi termini, ma le prestazioni sono quelle di un camcorder molto versatile, capace di acquisire contenuti HD di qualità superiore. Il tutto, a un prezzo che si annuncia molto competitivo: appena 1.300 euro più IVA

Se da un lato il vertice del mercato richiede prestazioni sempre più elevate, ottenibili con macchine di ingombri, pesi e costi alla portata solo di produzioni hollywoodiane, dall’altro si amplia notevolmente lo spazio per produzioni indipendenti o comunque di piccolo cabotaggio, capaci di riprendere ‘presto e bene’. Dalle produzioni per il web a quelle per la TV, cresce infatti la richiesta di filmati di qualità per i settori educational, corporate e naturalmente advertising, come anche di sessioni di formazione in-house, seminari, e persino piccole promozioni sui social media.

Tanti generi di produzione videotelevisiva, che richiedono camere compatte e leggere, agili, da utilizzare quasi sempre a mano o comunque in situazioni critiche, e contemporaneamente versatili e capaci di registrare contenuti di alta qualità audiovisiva. A queste richieste risponde perfettamente il camcorder HD ultra-compatto HXR-MC88, lanciato da Sony alla recente edizione 2019 del NAB e subito diventato in tutto il mondo un oggetto del desiderio per videomaker indipendenti e piccole troupes.

Il nuovo apparecchio, con un look al tempo stesso sobrio e professionale, che non dà nell’occhio (caratteristica utile in riprese ‘run & gun’), adotta un sensore CMOS Exmor RS da 14,2 megapixel, di tipo stacked (il quale – vista la taglia da 1″ – contribuisce a un piacevole effetto bokeh ed offre ottime prestazioni anche in condizioni di luce scarsa; l’illuminazione minima richiesta è di 1,7 lux), che lavora in tandem con un processore Bionz X. Il nuovo Sony registra nel collaudato formato AVCHD, largamente diffuso e facilmente gestibile in post produzione.

A vantaggio della versatilità di ripresa, l’HXR-MC88 è dotato di zoom ottico 12x, con escursione espandibile a 24x con la tecnologia Clear Image Zoom, sempre alla massima risoluzione, con l’uso della tecnologia Super Resolution. E non è tutto: grazie al sensore CMOS da 14,2 MP e alla tecnologia Digital Extender di Sony è possibile raddoppiare questa capacità fino a ben 48x… Da segnalare anche che la macchina dispone di filtri ND (4 step) ed è dotata anche di AF di tipo Fast Hybrid, per una messa a fuoco veloce e precisa.

Per la visualizzazione dell’immagine, ci sono un viewfinder OLED da 0,39″ e 2.36 milioni di punti, e un monitor LCD da 3,5″ e 1,56 milioni di punti. A conferma della vocazione professionale della videocamera, troviamo il terminale d’ingresso audio XLR e il porta-microfono; gli utenti inoltre, possono controllare l’apparecchio a distanza, tramite il Remote Commander RM-30BP, e trasmettere eventi dal vivo attraverso un ecosistema di produzione semplice e dai costi contenuti, utilizzando la HXR-MC88 insieme al multi-camera live producer MCX-500.

Insomma, come si diceva all’inizio, un prodotto ideale per videomaker indipendenti e piccole produzioni, ma anche una videocamera perfetta come macchina secondaria nelle produzioni più impegnative. Il nuovo camcorder sarà disponibile a livello globale prossimamente, a partire da luglio 2019, ad un prezzo molto interessante, ovvero circa 1300 euro, IVA esclusa.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest