Canon, nuove ottiche RF 15-35mm F2.8L IS USM ed RF 24-70mm F2.8L IS USM

Lo sviluppo del sistema EOS R, in casa Canon, prosegue secondo i programmi: ora arrivano gli zoom RF 15-35mm F2.8L IS USM ed RF 24-70mm F2.8L IS USM

Insieme al modello RF 70-200mm F2.8L IS USM, il cui lancio è previsto entro la fine del 2019, arrivano l’RF 24-70mm F2.8L IS USM (uno zoom standard dalle elevate prestazioni), e l’RF 15-35mm F2.8L IS USM (l’obiettivo ‘più grandangolare’ compatibile con il sistema EOS R). Questi obiettivi costituiscono la “triade” F2.8 serie L con innesto RF, un kit per professionisti e appassionati esigenti in grado di coprire tutte o quasi le esigenze di ripresa foto e video.

Dunque, dopo aver presentato recentemente gli obiettivi RF 24-240mm F4-6.3 IS USM e RF 85mm F1.2L USM, Canon lancia ora il terzo e il quarto modello RF del 2019, rispettivamente l’RF 15-35mm F2.8L IS USM e l’RF 24-70mm F2.8L IS USM. A completare il programma delle sei ottiche previste per il 2019, entro la fine dell’anno arriveranno poi gli RF 70-200mm F2.8L IS USM e RF 85mm F1.2L USM DS.

L’RF 24-70mm F2.8L IS USM è uno zoom standard versatile e multiuso, ideale per paesaggi e ritratti, mentre l’RF 15-35mm F2.8L IS USM è uno obiettivo zoom ultra wide particolarmente indicato per paesaggi, architettura e simili, come anche per interni.

Lo zoom RF 24-70mm F2.8 L IS USM include 3 elementi Ultra Low Dispersion e 3 elementi asferici, mentre l’RF 15-35mm F2.8 L IS USM presenta 2 elementi Ultra Low Dispersion e 3 elementi. Da segnalare in entrambi l’ampia apertura, f/2.8, che resta costante con la variazione della focale, come in ogni obiettivo di livello top. Questi nuovi obiettivi Canon RF sono i primi F2.8 della serie L dotati di stabilizzazione d’immagine a 5 stop, con sistema Dual Sensing IS e Combination IS, e sono anche i primi zoom Canon ad ampia apertura con tecnologia Nano USM, introdotta con l’EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS USM. Si tratta in sostanza di un sistema motorizzato che realizza una messa a fuoco veloce per le foto e una messa a fuoco continua, fluida e silenziosa, per i video. Inoltre i due nuovi zoom presentano un sistema di eliminazione del focus breathing, che impedisce variazioni della lunghezza focale durante la ricerca del fuoco.

Per concludere, come gli altri obiettivi RF, questi modelli appartengono alla serie L, e mantengono la struttura professionale di questa prestigiosa gamma: così, non solo presentano un anello di controllo personalizzabile (a cui assegnare funzioni come apertura, velocità dell’otturatore, sensibilità ISO e compensazione dell’esposizione) e la ghiera di messa a fuoco manuale sempre utilizzabile, ma anche caratteristiche di superiore affidabilità, con gli elementi anteriori e posteriori rivestiti con uno strato al fluoro con caratteristiche idro e oleorepellenti.

Aggiornamento firmware
Per semplificare l’introduzione dei nuovi modelli, Canon ha previsto un firmware per EOS R ed EOS RP (aggiornato rispetto alle attuali versioni 1.3.0 e 1.2.0), che permette di rilevare e mettere a fuoco gli occhi del soggetto a maggior distanza rispetto al firmware precedente, ed offre un’acquisizione più rapida, una precisione più marcata e un tracciamento più efficace.
Secondo quanto suggerito dai fotografi, inoltre, sia per EOS R che per EOS RP sono stati semplificati gli indicatori di rilevamento dell’occhio e migliorato la rispettiva frequenza di aggiornamento per una maggiore fluidità. L’aggiornamento sarà disponibile entro la fine di settembre.

I modelli RF 15-35mm F2.8L IS USM e RF 24-70mm F2.8L IS USM saranno disponibili a partire dal 26 settembre al prezzo suggerito di 2.669,99 (IVA inclusa).

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest