Leica SL2, nuova mirrorless premium

Una vera Leica, per costruzione, versatilità, prestazioni (e costo!): arriva la nuova mirrorless Full Frame della casa tedesca, siglata Leica SL2

Partendo dal sistema Leica SL, Leica ha sviluppato – con una particolare attenzione ai riscontri dei fotografi e degli attuali proprietari dell’originale SL del 2015 – la nuova Leica SL2. Una macchina aggiornata, che ha mantenuto lo stesso ingombro del modello precedente, a vantaggio della maneggevolezza.

Dal punto di vista tecnico, la Leica SL2 si basa sull’adozione di un sensore CMOS Full Frame da 47 megapixel dotato di stabilizzatore di immagine. Altra caratteristica interessante, la modalità multishot, nella quale la macchina – montata su treppiede – può registrare fino a otto fotogrammi consecutivi, con il sensore che si sposta con incrementi di mezzo pixel tra le diverse esposizioni. Il risultato è la possibilità di quadruplicare la risoluzione fino a circa 187 megapixel, portando un notevolissimo aumento nella risoluzione del dettaglio fine.

Il sensore è accoppiato al nuovo processore Maestro III, caratterizzato da una notevole velocità operativa. L’AF (Leica Object Detention, che offre varie modalità e funzioni, incluso il riconoscimento facciale) è veloce e consente uno scatto dell’otturatore praticamente senza ritardi, ed è integrato dalla nuova modalità Smart AF che rileva automaticamente se un soggetto è fermo o si muove, e quindi commuta fra priorità di fuoco e priorità di scatto. È possibile effettuare scatti continui a piena risoluzione a 10 fotogrammi al secondo con l’otturatore meccanico sul piano focale (20 fps con l’otturatore elettronico).

La Leica SL adotta l’innesto per obiettivi a baionetta L, ed è compatibile sia con le ottiche del Sistema SL, che con quelle del Sistema TL. Grazie ad appositi adattatori, si possono poi montare anche i vari obiettivi dei sistemi M, S e R, il che si traduce in oltre 170 opzioni firmate Leica… C’è da ricordare che l’L-Mount permette di usare ovviamente gli obiettivi compatibili proposti da Sigma e Panasonic.

Una fotocamera moderna non può prescindere dall’offrire opzioni di ripresa video di un certo livello. La Leica SL2, attraverso l’attivazione della modalità Cine, si trasforma in una macchina da presa a controllo manuale, dove gli ISO diventano ASA, il tempo di ripresa è riportato in gradi sull’otturatore a disco rotante e i valori F che indicano l’apertura vengono sostituiti da quelli T, che misurano l’effettiva quantità di luce trasmessa attraverso l’obiettivo e sono abitualmente utilizzati per le ottiche ‘cine’.

La Leica SL2 registra in modalità Cine 4K fino a 60 fotogrammi al secondo (e fino a 180 fps in Full HD); dal punto di vista dei collegamenti, la fotocamera è dotata di prese per cuffia e microfono, e dispone di un connettore HDMI per monitor esterni.

La nuova Leica SL2 è supportata da Leica Fotos, la app – disponibile per smartphone Android e iOS – che si connette direttamente alla fotocamera via Wi-Fi e fra l’altro permette di salvare i dati per rendere le connessioni successive le più veloci e pratiche possibili.

Leica SL2 è in vendita a 6.100 Euro.

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest