Olympus OM-D  E-M1 Mark III, nella botte piccola…

Una sigla identificativa un po’ complicata – OM-D E-M1 Mark III – accompagna una nuova macchina firmata Olympus, compatta e leggera (134,1 x 90,9 x 68,9 mm e 580 g con batteria e scheda SD) destinata principalmente ai professionisti

E poi, arriva anche un nuovo zoom di ingombro davvero minimo…

La casa giapponese sottolinea l’aspetto dell’ingombro ridotto del corpo e del sistema al completo (del resto una dote di Olympus fin dai tempi delle reflex a pellicola),  che si traduce in una grande facilità di movimento, particolarmente utile in alcune utilizzazioni.

Un’occhiata alle caratteristiche della Olympus OM-D E-M1 Mark III: il sensore Live MOS è da 20,4 MP con un speciale rivestimento superficiale per la riduzione della polvere (e tecnologia Olympus SSWF, Super Sonic Wave Filter, che muove il filtro sul sensore 30.000 volte al secondo per scrollar via polvere e sporcizia), accoppiato al nuovo processore TruePic IX, mentre il sistema AF è a rilevamento di fase integrato nel chip con 121 punti tutti a croce, ed è dotato di varie modalità AF.

Particolarmente interessante il sistema di stabilizzazione su 5 assi che, a quanto dichiara Olympus, offre addirittura fino a 7,5 stop di compensazione (con obiettivi a loro volta stabilizzati con Sync IS), e non mancano funzioni utili in varie situazioni: Live ND (da ND2, 1 stop, fino a ND32, 5 stop), senza filtri ottici, Starry Sky AF per la fotografia astronomica, Face priority/Eye priority evolute, Pro Capture per i momenti che durano una frazione di secondo, Live Composite per il “light painting” e per fotografare le scie delle stelle, Focus Bracketing e Focus Stacking. Ancora, ci sono le opzioni Handheld High Res Shot e Tripod High Res Shot per immagini ad alta risoluzione da 50 e 80 megapixel rispettivamente.

Come ormai consuetudine di tutte le fotocamere di ogni genere, nella nuova Olympus non mancano poi la sezione video, che offre la possibilità di registrare in vero 4K (4K DCI) a 24p, e in FullHD sino a 120 fps, e la disponibilità di varie funzioni.

Dal punto di vista costruttivo, da segnalare il telaio in magnesio, l’otturatore meccanico garantito per 400.000 scatti, l’adozione di un completo sistema di guarnizioni che protegge da polvere, acqua e gelo. La macchina dispone di 4 modalità personalizzabili per le impostazioni preferite, di un nuovo Control panel studiato per i professionisti, e di doppio slot per le schede di memoria (di tipo SD, di cui uno compatibile UHS-II).

Da segnalare infine che è possibile la ricarica via USB, e il trasferimento delle immagini su smartphone tramite Wi-Fi.

Il solo corpo della Olympus OM-D E-M1 Mark III è già disponibile -in versione Black – ad un prezzo indicativo al pubblico di 1.799,00 euro. Disponibili anche due kit, con lo zoom M.Zuiko Digital ED 12-40mm F2.8 PRO a 2.499,00 euro oppure con l’ED 12-100mm F4.0 IS PRO a 2.899,00 euro.

OLYMPUS EZ-M1245 PRO

Oltre alla mirrorless, da segnalare l’arrivo in casa Olympus del nuovo zoom M.Zuiko Digital ED 12-45mm F4.0 PRO. Un obiettivo – con un’escursione focale dal grandangolare al tele (24-90mm l’equivalenza nel 35mm) – che viene a completare una gamma ricca di 20 modelli, compatibile con tutte le OM-D o Pen e le fotocamere Micro Quattro Terzi di altri produttori.

L’azienda giapponese presenta il nuovo nato come lo zoom standard con diaframma costante più compatto e più leggero al mondo. Parliamo in effetti di un oggetto caratterizzato da una lunghezza di 70 millimetri per un diametro massimo di 63,4, con un peso di circa un quarto di chilo (254 grammi per la precisione) compatto.

Leggero ma non a scapito dell’affidabilità: lo zoom è costruito a prova di polvere, spruzzi d’acqua e gelo, con guarnizioni in 9 differenti posizioni.

Lo schema ottico del nuovo obiettivo, ereditato dall’ED 12-40mm F2.8, comprende lenti asferiche e il rivestimento ZERO (Zuiko Extra-low Reflection Optical) per la riduzione di aberrazioni, immagini fantasma e riflessi.

Da segnalare infine le possibilità macro, con un rapporto massimo di ingrandimento pari a 0,25x (equivalente a 0,5x nel formato 35mm) lungo tutta l’escursione focale; la distanza minima di messa a fuoco è di 12 cm in wide (23 cm in tele).

ll nuovo zoom M.Zuiko Digital ED 12-45mm F4.0 PRO sarà disponibile in versione Black a fine marzo 2020 ad un prezzo indicativo al pubblico di 699,00 euro

Maggiori info al sito

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest