Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+, prezzi e dettagli

Arrivano gli smartphone della gamma Huawei 2020: con P40. P40 Pro e P40 Pro+ l’azienda punta su caratteristiche tecniche al top per non far rimpiangere i servizi Google

Si aggiungono tre nuovi smartphone alla gamma Huawei: l’azienda cinese ha infatti presentato P40, P40 Pro e P40 Pro+, tre dispositivi che puntano su caratteristiche tecniche al top, in particolare il supporto al 5G e la sezione fotocamera di ultima generazione.

I modelli che arriveranno inizialmente sul mercato, ad aprile, sono P40 (foto in apertura) e P40 Pro (foto qui sotto), mentre per P40 Pro+ ci sarà da aspettare un po’ di più. Per quanto riguarda il display, P40 ha un OLED da 6,1″ con risoluzione 2340×1080, mentre P40 Pro (come anche P40 Pro+) ha un OLED da 6,58″ da 2640×1200 pixel. Il display di P40 Pro e P40 Pro+ è inoltre realizzato con bordi arrotondati (Huawei lo chiama ‘Quad Curve Overflow) e raggiunge valori di refresh di 90 Hz, mentre il P40 ha un più tradizionale display ‘piatto’ a 60 Hz. Tutti e tre i modelli sono waterproof (IP63 per P40 e IP68 per Pro e Pro+) ed hanno il sensore di impronte digitali integrato nello schermo.

Due altre caratteristiche comuni a tutti e tre gli smartphone sono il chipset Kirin 990 5G, che oltre al supporto delle reti mobili di ultima generazione è compatibile anche con Wi-fi 6, e gli 8GB di RAM. La memoria interna è invece di 128 GB su P40 e 256 GB su P40 Pro e Pro+; questa può essere espansa grazie allo slot Dual SIM che accetta anche schede di memoria NanoSD. Da citare poi la differente capacità degli accumulatori, da 3800 mAh per P40 e 4200 mAh per i modelli Pro; solo questi ultimi supportano la ricarica wireless.

Huawei P40 Pro

Eccoci giunti alla sezione fotocamera, come di consueto realizzata con Leica, che è diversa per tutti e tre i modelli: partiamo da P40, che ha un sistema a tripla fotocamera con sensore principale da 50MP e ottica 23mm (f/1.9), sensore 16MP con ottica ultra-grandangolare da 17mm (f/2.2) e sensore 8MP con zoom ottico 3x che parte da 80mm, (f/2.4); gli ultimi due hanno inoltre stabilizzatore OIS.

La fotocamera di P40 Pro è invece quadrupla: c’è lo stesso sensore 50MP con ottica 23mm f/1.9, ma la camera ultra-wide è composta da un sensore da 40MP con ottica 18mm f/1.8 e lo zoom 5x ha un sensore da 12MP con ottica 5x da 125mm f/3.4; le ultime due sono stabilizzate con OIS mentre la quarta fotocamera è una Time-of-flight 3D, che oltre che per la misurazione della profondità di campo è in grado di scansionare oggetti e creare modelli 3D, per applicazioni AR o per aggiungerli nelle foto.

Per finire ecco la sezione ‘photo’ del P40 Pro+, che racchiude in un sistema ‘penta camera‘ entrambi gli obiettivi zoom dei modelli precedenti (3x e 10x, quest’ultimo in versione più spinta con focale di 240mm e luminosità f/4.4), per coprire in modo nativo anche le focali fra 3x e 10x. Ricordiamo infatti che, oltre al valore di zoom ottico nativo, grazie alle funzioni IA dell’App fotocamera Huawei è possibile raggiungere valori di zoom ibrido/digitale 10/50x e 10/100x rispettivamente su P40 Pro e P40 Pro+.
Da citare inoltre come i nuovi sensori Huawei da 50 MP siano ‘Ultra Vision’ RYYB da 1/1.28 pollici di diagonale con sensibilità eq. a 409.600 ISO e con sistema ‘Dual pixel’ per la messa a fuoco; anche il sensore presente sugli zoom dei modelli ‘Pro’ è RYYB.
La sezione video permette riprese con risoluzione massima 4K a 60 fps con HDR+ e, per P40 Pro e P40 Pro+, è presente anche una funzione ultra slow-motion da 7680 fps. Presenti anche opzioni per time-lapse, simulazione di bokeh e zoom audio.
La fotocamera frontale è doppia, con il ‘buco’ nel display che racchiude un sensore da 32 MP e un sensore per la profondità, in grado di riprendere in 4K HDR+.

Ricordiamo che i nuovi smartphone Huawei hanno un sistema operativo EMUI 10.1 basato su Android open source, privo di servizi Google e dotato dei ‘Huawei Mobile Services’ che includono anche il marketplace per le App Huawei AppGallery. L’azienda ha recentemente lanciato due piattaforme, Huawei Video e Huawei Music, per la visione dei film e lo streaming musicale.

Huawei P40 e P40 Pro saranno disponibili con finitura in vetro nelle tre colorazioni Ice White, Deep Sea Blue e Black oppure con finiture opache e riflettenti in due colorazioni: Blush Gold e Silver Frost. Il prezzo di listino è di 799,90 euro per P40 e 1049,99 euro per P40 Pro. Da segnalare che coloro che pre-ordineranno e acquisteranno gli smartphone entro il 4 maggio presso uno dei punti vendita aderenti riceveranno lo smartwatch Huawei Watch GT2. Fino al 30 giugno sarà inoltre possibile ricevere 50 GB di storage da utilizzare in un anno sulla piattaforma Huawei Cloud, 10 film o 50 euro per la piattaforma Huawei Video e 3 mesi gratuiti di Huawei Music.

Prezzo e disponibilità in Italia di Huawei P40 Pro+ verranno annunciati nelle prossime settimane.

consumer.huawei.com/it

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest