Ritratto della giovane in fiamme (recensione BD)

Ecco un film diverso dai soliti, una storia d’amore sui generis ben scritta (non a caso vincitrice del Prix du scénario, il premio per la miglior sceneggiatura, all’edizione 2019 del Festival di Cannes e di altri riconoscimenti), ben fotografata (ha trionfato ai Cesar 2020 e in diverse altre occasioni), ben recitata e ben diretta.

Ritratto della giovane in fiamme

Una storia ambientata in Francia, alla fine del XVIII secolo, e certamente ‘francese’ nel suo complesso, come dimostra la nazionalità della troupe e del cast  (con l’eccezione della nostra Valeria Golino, che si è aggiudicata il Nastro d’Argento 2020 come migliore attrice non protagonista) e in generale la sua anima interiore.

Ritratto della Giovane in fiamme

Un film tutt’altro che adrenalinico, da gustarsi in poltrona con calma, con un buon rum d’annata o quello che preferite, un’opera che è quasi un antidoto al ritmo frenetico dei nostri tempi. In ogni caso, Ritratto della giovane in fiamme è interessante, fornito in un’edizione su BD dalla resa audio video adeguata, e soprattutto una giusta rappresentazione della fotografia.

Diversi extra, infine, aiutano a saperne di più.

Film: 8/10; Wow: 6/10; Tecnica: 8/10; Extra: 8/10; Overall: 8/10

Ritratto della giovane in fiamme
Drammatico – Lucky Red
di Céline Sciamma; con Noémie Merlant, Adèle Haenel, Luàna Bajrami, Valeria Golino, Cécile Morel; 2019; 122’; DTS-HD MA5.1 (ita, fra); sott. ita, ita nu; 1,85:1 – 16,90 euro

Ritratto della giovane in fiamme

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest