Boris FX Optics, effetti visivi al potere

Dall’azienda che ha sviluppato software premiato con l’Academy e l’Emmy Award, arriva un nuovo strumento creativo: Boris FX Optics

Chi ha vissuto gli ‘anni eroici’ dell’NLE, Non Linear Editing, insomma il montaggio video digitale, ricorderà certamente il sistema Media 100, che venne introdotto sul mercato nei primi anni ’90 ed ottenne grande interesse da parte dei professionisti.

Fra i membri del team che sviluppò il software c’era un certo Boris Yamnitsky, che lasciò poi la società per fondare una propria software house nel 1995: da allora Boris FX, questo il nome quasi inevitabilmente scelto per la nuova iniziativa, ad oggi, tanta acqua è passata sotto i ponti. Dall’originale Boris FX, il primissimo plug-in di effetti video digitali per Adobe Premiere e Media 100, siamo arrivati oggi a un nome che – fra acquisizioni di altre società e sviluppi interni – costituisce una vera risorsa per chi lavora con le immagini, come dimostrano l’Academy e l’Emmy Award vinti. Tanto di cappello dunque nei confronti di Boris Yamnitsky, CEO della società, che conoscemmo diversi anni fa  e ricordiamo come persona capace e simpatica (se non altro per la sua passione per la carbonara…)

Oggi torniamo a parlare di Boris FX per un prodotto che, come dichiara l’azienda, ‘sta cambiando il modo in cui fotografi digitali, designer e blogger modificano le foto’.

Ci riferiamo a Boris FX Optics, ora disponibile come plug-in per Adobe Photoshop, Adobe Lightroom e come applicazione standalone per macOS e Windows.

Bisogna premettere che, fra le acquisizioni più recenti del gruppo, c’è DTF, Digital Film Tools, noto nome nel settore degli effetti visivi. Il risultato è nell’aggiornamento e rebranding di DFT for Photos come Boris FX Optics, che di fatto estende la portata di Boris nel mercato degli effetti visivi alla fotografia.

Il toolkit Optics include oltre 150 filtri, 94 simulazioni – b/n e colore – di pellicole foto e cinematografiche e di processi fotografici, 89 preset color grading di film nominati dall’Academy Award (fra cui 2001: A Space Odyssey, Apocalypse Now, Blade Runner, Back to the Future, Frankenstein, Gone with the Wind, King Kong, Saving Private Ryan, e Titanic), una libreria Gobo che offre 751 effetti luminosi, migliaia di preset e molto altro. Il tutto – per 9 dollari/mese o 99 dollari/anno (plug-in) – per correggere, migliorare e stilizzare le immagini, con un’interfaccia facile da usare.

www.borisfx.com

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest