Gli strumenti della regia vol. I e II – recensione

Diciamo la verità: già il titolo – ‘Gli strumenti della regia’- contiene in sé il germe del ‘fare cinema’, lo spunto, per tanti appassionati decisi a fare il grande salto nel mondo della settima arte

Ben venga quindi un’opera come questa, che, vista la vastità della materia, non sorprende vedere divisa in due parti (Le basi e le tecniche della messa in scena), ovvero in due volumi.

Parliamo di un’opera scritta da Simone Scafidi, regista di lungometraggi e attualmente docente di regia presso la civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano, dunque persona (bene) informata dei fatti, che ha concepito il suo testo come un compendio di basi teoriche, facilmente utilizzabili da studenti del suo corso e in generale di scuole di cinema, ma anche di singoli videomaker che volessero approfondire la materia per crescere.

Il tutto, nella consueta edizione un po’ dimessa graficamente, che però permette all’editore di contenere il prezzo e favorire la diffusione dei suoi volumi. A corollario ed arricchimento, la disponibilità di contenuti multimediali extra ad hoc disponibili sul web.

Gli strumenti della regia vol I e II
Le basi della messa in scena (vol I)
Le tecniche della messa in scena (vol II)
di Simone Scafidi
Dino Audino Editore
pag. 120/144, 15/16 euro

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest