Gio 18 Agosto 2022

TCL, tante soluzioni per i Campionati di Calcio

TCL UEFA 2020

Tutto è pronto per le sfide finali dei Campionati Europei di Calcio UEFA EURO 2020. Il momento giusto per scegliere un televisore adatto alla situazione e godersi al meglio lo spettacolo sportivo.

La gamma di televisori TCL è davvero ampia, con modelli che coprono risoluzioni dal Full HD all’8K, con dimensioni fino a 75 pollici; l’offerta include pannelli LED, QLED e Mini LED, e la piattaforma per le funzioni ‘smart’ è Android TV.  Diamo un’occhiata veloce alle proposte, rimandando alla rivista e all’inserto sui campionati per maggiori dettagli.

Iniziamo con i modelli della serie P61, disponibili in varie taglie – 43″, 50″, 55″, 65″ e 75″ – che offrono risoluzione  4K e un pannello che sfrutta iI Micro Dimming per analizzare l’immagine e suddividerla in circa cento zone per adattare al meglio la luminosità.

Oltre al supporto per HDR 10, c’è la funzione Smart HDR, che è in grado di aggiornare i contenuti SDR nel formato ad alta gamma dinamica. Inoltre, il TV è dotato di intelligenza artificiale che identifica le scene HDR, e corregge automaticamente l’immagine per una riproduzione più realistica.

Da segnalare anche la sezione audio, con Dolby Audio per una resa sonora chiara e funzioni di simulazione del surround dinamico, il sistema operativo Android TV con Google Home, Assistente Google e controllo con Alexa. Con Android TV è possibile condividere contenuti sullo schermo da diversi dispositivi e, vista la grande disponibilità di App – incluse Disney+, YouTube, Netflix e Prime Video – avere sempre a disposizione un’enorme varietà di materiale 4K HDR nativo.

TCL Dolby Audio

Tra le altre funzioni supportate ci sono poi il Picture in Picture (PIP), il multitasking, la funzione multi-account e i menu di impostazione rapida a lato dello schermo.

Passiamo ora alla serie C71, con schermi da 50″, 55″e 65″, e risoluzione 4K: adottano l’illuminazione Quantum Dot per una riproduzione cromatica al top, in grado di restituire oltre un miliardo di tonalità e sfumature, e la funzione 4K HDR Premium, insieme al supporto alle tecnologie HDR (HDR 10+ e Dolby Vision), per colori, contrasto e dettagli di ogni scena sempre ottimali.

La sezione audio è Dolby Atmos, a vantaggio della simulazione dell’effetto ‘immersivo’ tipico dei cinema con questo formato audio, e non mancano le funzioni di Android TV con Google Home, Assistente Google e controllo con Alexa.

Ancora, qualche parola sulla serie C82, appena arrivata sul mercato: due modelli 4K da 55″ (55C825) e 65″ (65C825) con stand centrale e dall’esclusiva tecnologia a Mini LED che si aggiunge ai Quantum Dots QLED. Sfruttando migliaia di Mini LED, i TV offrono una grande luminosità, per prestazioni HDR eccellenti e un controllo della retroilluminazione a matrice attiva molto raffinato, che permette di riprodurre simultaneamente neri profondi e bianchi luminosi.  Questi TV supportano tutti i formati HDR più diffusi, compresi HDR 10+ e Dolby Vision IQ (che ottimizza in autonomia le impostazioni in base alle condizioni della stanza), e un pannello con refresh a 100 Hz per garantire una grande fluidità anche con immagini in rapido movimento, come quelle dello sport o dei videogiochi.

La modalità Game Master Pro, con la connessione HDMI 2.1 con eARC, offrono il supporto ai formati ALLM e VRR di console e PC di ultima generazione, per immagini a 100/120 Hz e input lag inferiore a 15 ms, mentre l’audio è di livello superiore, con un sistema 2.1 firmato Onkyo, con woofer dedicato e supporto Dolby Atmos e DTS HD. La foto che pubblichiamo dà un’idea del suono legato al calcio.

Il sistema operativo è Android TV, e, grazie alla presenza di una camera wide 1080p in dotazione, vengono facilitate le videochat con App come Google Duo e le funzioni extra come il controllo gestuale e il riconoscimento facciale.

Chiudiamo con le due serie orientate al massimo rapporto qualità/prezzo. La serie C72+, con schermi da 55″,  65″ e 75”, condivide con i modelli C82 gran parte delle caratteristiche, anche se i pannelli Quantum Dots sono privi di illuminazione Mini LED e il sistema audio è leggermente meno raffinato. Una soluzione conveniente, che costituisce comunque un’ottima scelta per chi vuole il supporto all’HDR di ultima generazione e ingressi HDMI 2.1 in grado di riprodurre materiale fino a 120 Hz o in VRR per il gaming.

Infine, chi non è interessato a quest’ultima opzione, potrà ‘accontentarsi’ – si fa per dire – di un TV della serie C72 (con taglie da 50”, 55”, 65” o 75”), tutti comunque dotati di pannello Quantum Dot QLED, compatibilità HDR Dolby Vision e HDR 10+ e ingressi HDMI 2.1 con supporto ALLM ed eARC.

Insomma, davvero l’imbarazzo della scelta…

www.tcl.com

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE