24 fotogrammi per una storia dell’animazione essenziale ma esaustiva (recensione)

Di recente abbiamo recensito un libro che, per lo meno nella copertina, rappresenta una novità grafica di spicco fra i volumi editi da Audino Editore. Nemmeno il tempo di completare lettura e successiva recensione, che è uscito un nuovo testo con la stessa impostazione, dedicato questa volta al mondo dell’animazione. Un mondo, o meglio una galassia, tutta da scoprire, che si pensa creata in primis per l’intrattenimento dei piccoli, ma che vanta capolavori assoluti certamente apprezzati maggiormente dagli adulti. Senza contare che oggi le animazioni, in forme più o meno semplici, fanno parte del mondo web & derivati…

Dunque, questo volume in qualche modo rappresenta un degno complemento dell’altro, con l’accento su opere che non si possono trascurare e si devono conoscere, per avere una visione complessiva della materia sufficientemente esaustiva. Il tutto, opportunamente collocato lungo una linea temporale che parte dai prodromi dell’animazione, e poi analizza il momento delle fantasmagorie, la fase in cui l’animazione diventa arte, sino ad arrivare praticamente ai giorni nostri, ai ‘nuovi inizi’, ovvero a Lunae Lumen (2019). Come tradizione dell’editore per questo genere di pubblicazioni, il libro ha un’impostazione generale essenziale, ma è arricchito da una serie di integrazioni web.

24 fotogrammi per una storia dell’animazione essenziale ma esaustiva
Dino Audino Editore
di Marco Bellano
Pag. 148, € 18,00

 

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest