Dom 2 Ottobre 2022

Blackmagic Design, nuovi Ultimatte 12

Blackmagic Ultimatte 12 HD Mini

All’IBC 2022, Blackmagic ha presentato nuovi processori per composizioni in tempo reale, progettati per creare grafica broadcast next-gen

Quattro nuovi processori Blackmagic Ultimatte 12, e non solo: c’è anche una nuova app Ultimatte Software Control per Mac e Windows, gratuita, per gestire tutti i modelli senza necessità di un pannello di controllo hardware. Quattro nuovi dispositivi, come accennato, con un occhio al rapporto qualità/prezzo come tradizione Blackmagic, a partire dal low cost Ultimatte 12 HD Mini (foto in apertura) dotato di connessioni HDMI ed in vendita ad appena 495 dollari, appositamente ideato per offrire agli utenti dello switcher ATEM Mini i vantaggi del keying di qualità broadcast per creare set virtuali innovativi con camere fisse.

La serie comprende anche Ultimatte 12 HD, Ultimatte 12 4K e Ultimatte 12 8K (nelle foto qui sotto sono visibili fronte e retro del modello), tre soluzioni per rispondere alle diverse esigenze degli utenti. Grazie all’archivio fotogrammi integrato in ogni modello Ultimatte 12, ora si possono usare i fotogrammi come sfondo eliminando i costi dei dispositivi esterni, perché l’intero compositing si può realizzare sul dispositivo stesso.

Nonostante il costo contenuto, tutti i modelli Ultimatte 12, Mini compreso, racchiudono algoritmi di elaborazione immagine avanzati e un enorme spazio colore, e producono composizioni della stessa qualità. I matte sono generati all’interno degli apparecchi, in modo automatico, per elaborare in modo distinto parti diverse dell’immagine in base ai colori. Il risultato è nella resa dei contorni, che mantengono ogni minimo dettaglio – come i capelli – e garantiscono transizioni naturali tra i colori o altri oggetti presenti nella scena. L’azienda australiana si spinge a dichiarare senza mezzi termini che “la nuova elaborazione sub-pixel regala qualità e nitidezza senza paragoni”. Altre caratteristiche prevedono la tecnologia di composizione a singolo tocco – che offre velocità e precisione con il minimo sforzo – che analizza la scena e imposta automaticamente più di 100 parametri, per ottenere chiavi perfette senza difficoltà.

Blackmagic Ultimatte 12 8K

Gli algoritmi evoluti per l’effetto alone di Ultimatte 12 rimuovono la contaminazione di verde e altre imperfezioni, e permettono di creare ambienti virtuali realistici. Nessun problema nemmeno per le ombre e gli oggetti trasparenti colpiti da riflesso: Ultimate 12 campiona automaticamente i colori, crea maschere ad hoc per pareti, pavimenti ed altre parti, e applica la correzione necessaria.
Per lavorare con i formati video attuali e futuri, in HD e in UHD e 8K, gli Ultimatte 12 4K/12 8K dispongono di connessioni 12G-SDI; il 12G-SDI supporta l’Ultra HD ad alto frame rate tramite singola connessione BNC e si collega alle attrezzature HD già posseduta.

Blackmagic Ultimatte 12 8K
Interessante una caratteristica dell’Ultimatte 12 HD Mini, la funzione per convertire il controllo camere da SDI in HDMI. In questo modo, con uno switcher ATEM SDI, è possibile gestire una Blackmagic Pocket Cinema Camera connessa tramite HDMI. Tutti gli switcher ATEM inviano il segnale di controllo camera tramite SDI e Ultimatte 12 HD Mini lo traduce in HDMI per la camera; basta inserire il numero della camera nell’utilità di Ultimatte per controllare il correttore colore, il tally e persino la registrazione remota. Infine, da ricordare che tutti gli Ultimatte 12 includono l’utility Ultimatte Software Control per Mac e Windows.

I modelli Ultimatte 12 sono già disponibili. Ultimatte 12 HD Mini costa $495, Ultimatte 12 HD  $895, Ultimatte 12 4K $2.495 e Ultimatte 12 8K  $6.995. I prezzi escludono imposte e tasse locali.

www.blackmagic.com

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE