Lun 6 Febbraio 2023

Canon Cinema EOS C70, miglioramenti con il nuovo firmware

Canon EOS Cinema C70

Si rinnova, o meglio si aggiorna con il nuovo firmware, una camera versatile e di grande successo. Vediamo in dettaglio tutte le migliorie previste

Fra i tanti modelli lanciati sul mercato da Canon negli ultimi anni, certamente uno dei più validi ed apprezzati è la Cinema EOS C70, una camera compatta e versatile – basata su un sensore DGO Super 35mm per registrare 4K sino a 120 fps, RAW a 12 bit, High Dynamic Range, sistema evoluto di Eye AF ed RF mount – che non a caso ha ottenuto un grande successo. Una macchina, insomma, “buona per tutte le stagioni”, per la sua versatilità e la notevole resa dell’immagine adatta a tutte le applicazioni video e cinematografiche, come anche testimoniato dalla prova di Tutto Digitale pubblicata sul numero 143.

Oggi arriva un nuovo firmware gratuito che rende la Cinema EOS C70 più versatile, con l’aggiunta di una serie di funzionalità inedite: vediamo di cosa si tratta.

Per iniziare, il nuovo firmware espande il supporto per la registrazione XF-AVC Intra-Frame (ALL-I), con una selezione di formati 4K Intra altamente efficienti ora disponibili (fino a 4K 60P, a 600 Mbps).

Interessanti anche le opzioni relative alla messa a fuoco, che è tradizionalmente uno dei punti di forza delle fotocamere e videocamere Canon degli ultimi anni. Ora c’è il supporto per Eye Detection AF: grazie alla nota tecnologia Dual Pixel CMOS AF di Canon, ogni pixel del sensore può essere usato sia per l’imaging che per l’AF. In altre parole, il sistema autofocus può acquisire e tracciare i soggetti, come gli occhi del soggetto, fornendo una messa a fuoco nitida, anche con una profondità di campo ridotta.

Sempre a proposito di messa a fuoco, con il nuovo firmware c’è ora il supporto per Face detection AF e Eye Detection AF quando sono impostate le modalità Slow e Fast Shooting (S&F), nel range 24-120 fps.

Ancora, miglioramenti anche per la sezione audio: con il nuovo firmware, è ora possibile visualizzare sullo schermo fino a quattro canali audio, consentendo un monitoraggio accurato di ciascuno.

Interessante poi il supporto per Canon XC,  un nuovo protocollo IP sviluppato dall’azienda giapponese che consente il controllo remoto delle apparecchiature di produzione video dell’azienda. Questo protocollo offre dunque nuove possibilità alle produzioni che desiderano incorporare più prodotti Canon nel proprio flusso di lavoro.

Infine, c’è ora il pieno supporto con prestazioni ottimizzate per i nuovi obiettivi Flex Zoom Cinema di Canon, come le CN-E 20-50mm T2.4 L F/FP, CN-E 45-135mm T2.4 L F/FP, e il Cine Servo CN8x15 IAS S E1/P1.

www.canon.it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE