Sab 22 Giugno 2024

K5600, ecco Joker², il Joker next gen

K5600 Joker²

Fra le tante novità viste all’IBC 2017, ad Amsterdam, l’azienda transalpina di sistemi di illuminazione K5600 ha presentato l’evoluzione del suo prodotto-simbolo, il Joker, chiamata Joker²

Chi si occupa professionalmente di illuminazione foto e cinematografica ben conosce il marchio K5600 (chiaro riferimento alla temperatura della luce naturale), che identifica un’azienda specializzata francese, e quindi, inevitabilmente, il suo prodotto più noto e venduto, il Joker. Un proiettore controllabile, compatto e potente – che con un gioco di parole abbiamo definito ‘il Jolly della luce’, giocando su uno dei significati di joker, ovvero burlone, buffone, mattacchione, e ‘la matta/il jolly’ nel gioco delle carte – da ben 25 anni sul mercato, utilizzato in tutto il mondo sui set dei film, in televisione…

A distanza di un quarto di secolo, quindi, l’azienda francese lancia una nuova versione, un super Joker , aggiornatissimo, anzi un Joker al quadrato: Joker², appunto.

Un vecchio/nuovo illuminatore, da 400, 800, 1600 watt, che – con una così vasta esperienza alle spalle – arriva sul mercato completamente ridisegnato, dal ballast al beamer.

Tante le novità, all’esterno come all’interno. Per iniziare, l’apparecchio ha un design moderno con codice colore/potenza, caratterizzato da linee tese, bordi arrotondati e tante parti semplificate. Tale impostazione presenta un sistema frenante più potente per supportare diffuse più grandi con snapgrid, oppure per i Softubes. Inoltre è stato aggiunto un comodo gancio che consente di tenere le lenti vicino alla sorgente, e la forcella a 0-45-90° offre maggiore versatilità per l’impostazione della luce.

Il ballast elettronico Hi-Speed di nuova generazione incorpora un DMX wireless senza fili (Lumen Radio) per il controllo dell’intensità e un selettore on/off, compatibili con tutti i dispositivi Apple o regia luci.

Ancora, è possibile montare il bicchierino (o beaker) in vetro borosilicato trasparente o smerigliato, con un accesso rapido e facile e senza attrezzi, grazie a un anello filettato. Possibile anche un rapido cambio tra le lampade HMI 3200K/5600K.

Il modello Joker² 800 incorpora inoltre un accenditore estraibile per passare da HMI a 2K tungsteno in meno di un minuto (solo per uso nelle diffuse). Infine, la potenza: a quanto dichiarato dall’azienda francese, Joker² emette più lumen di qualsiasi sorgente luminosa comparabile con gli stessi Watt…

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...