Lun 4 Luglio 2022

Ottica Sony Carl-Zeiss Vario-Tessar T* FE 16-35mm f/4 ZA

Test estratto da: Tutto Digitale 120 – Aprile 2018
Ottica
Sony
Carl-Zeiss Vario-Tessar T* FE 16-35mm f/4 ZA OSS
– Prezzo: € 1.500,00 IVA 22% inclusa
Uno zoom ‘wide’, grandangolare, griffato Carl Zeiss. Un obiettivo compatto e leggero, perfettamente realizzato, per allargare gli orizzonti delle mirrorless Sony di ultima generazione
Ottica Sony

ll sistema di ottiche E-mount è nato solo alcuni anni fa, in tempi relativamente recenti, insieme alle mirrorless di casa Sony. In effetti, fino ad allora il costruttore giapponese aveva adottato il cosiddetto A-mount per le reflex. A-mount e E-mount non sono nativamente compatibili, ma con un adattatore è possibile montare le ottiche A-mount sulle macchine E-mount, mentre il contrario non è previsto. Da segnalare che sia le ottiche A-mount che E-mount esistono in versione Full Frame e APS-C; le APS-C, con una  FF, possono essere usate in modalità ritaglio 1.5x, quindi sfruttando solo la parte centrale del fotogramma.
Inevitabilmente, quindi, all’inizio della storia E-mount il parco-ottiche era piuttosto limitato, ma, piano piano, la gamma (fra modelli 100% Sony ed altri firmati Zeiss) si è completata, sino a diventare di fatto ampia come quella di marchi fotografici storici grazie alla presenza di realizzazioni di costruttori indipendenti per le Sony, fra modelli universali (con attacchi per vari marchi) e studiati espressamente per l’E-mount.
Un esempio lo proviamo in altre pagine, firmato Fujinon; qui invece è il turno di uno zoom wide del catalogo Sony, 16-35 mm F/4, arricchito dal marchio azzurro Zeiss: per la precisione, si tratta di un Vario-Tessar T* FE 16-35 mm F4 ZA OSS.

Due genitori importanti

Spesso un nome importante è una garanzia di qualità, ed in questo caso ce ne sono ben due. Lo zoom in prova, infatti, è il frutto della sinergia tra i due gruppi tedesco e giapponese, che sul resto delle rispettive gamme non si risparmiano di certo in quanto a concorrenza e ricerca dell’innovazione continua.
L’obiettivo è costruito davvero bene, realizzato completamente in metallo, con finiture perfette. È tropicalizzato per accoppiarsi a corpi macchina professionali e sfidare gli elementi, umidità, sabbia e polvere, che sono da sempre nemici della fotografia.
Tutto considerato, le dimensioni sono compatte ed il peso contenuto. L’ergonomia è buona, ma rispetto ad altri obiettivi di casa Sony, sentiamo la mancanza sul corpo ottico di alcuni e pratici comandi fisici, per operare interventi rapidi senza accedere al menu o su altri comandi della camera.
Il range focale copre tutte le necessità grandangolari, l’apertura F4 costante è apprezzabile ma non certamente da primato. Certo, sfruttando i corpi macchina recenti di Sony, problemi di luminosità difficilmente potranno venir fuori, e grazie agli opportuni provvedimenti messi in atto in fase di progettazione, il bokeh ottenibile è comunque appagante.
Distorsioni ottiche sono presenti, ma minime ed accettabili. In fase di sviluppo dei file RAW la curva fornita da Sony consente automaticamente di eliminarle. In posizione di massimo grandangolo è presente una piccola distorsione a botte, a media estensione c’è un buon equilibrio, mentre verso i 35 mm viene fuori un leggero effetto cuscinetto, in genere comune a tutti gli zoom di questa, seppur alta, fascia di mercato.
La risoluzione è elevata, in linea con le aspettative del nome Zeiss e dei materiali usati, così come sono contenute su ottimi livelli le aberrazioni cromatiche.
Ricordiamo che queste prestazioni sono possibili non solo per merito della progettazione, ma anche grazie ai materiali utilizzati con elementi in vetro ED a bassissima dispersione ed al classico rivestimento antiriflesso ‘T star’ (T*) del costruttore tedesco.
Volendo fare un appunto, unica nota perfettibile, in posizione di massimo wide e con il diaframma tutto aperto, appare una leggera vignettatura, determinata da una minore luminosità all’estrema periferia dell’immagine. Tuttavia, come per la distorsione, tale vignettatura è ben compensata dalla correzione automatica in fase di sviluppo dei RAW, e quindi…
La sezione autofocus funziona in maniera esemplare. Il nostro utilizzo in team con l’A7RIII ha mostrato tutte le doti di entrambi i componenti della squadra; si sono dimostrati sempre velocissimi e precisissimi in qualsiasi condizione di luce, sia in uso photo che video. Il fuoco manuale, prezioso per i videomaker, si gestisce con semplicità e precisione grazie al corretto rapporto di demoltiplicazione della ghiera, che opera in modalità “by wire”.
Efficace, come già verificato in diversi prodotti Sony, il sistema (ottico ) di stabilizzazione Super Steady Shot.

Good companion

Concludendo, possiamo affermare che lo zoom ha confermato le aspettative che i nomi Sony e Zeiss conferiscono generalmente  ai loro prodotti ottici. Le qualitá sono ottime in tutti i comparti con la sola pecca di una vignettatura presente in alcune combinazioni di lunghezza focale ed apertura di diaframma, peraltro adeguatamente risolvibile in fase di sviluppo.
Insomma, riteniamo che questo 16-35 sia un ottimo compagno per ogni Sony Alpha, specialmente per quelle, come A7RII/III, A7S e A9, in grado di spingersi senza problemi ad alte quote ISO senza dover per forza ricorrere a ottiche con aperture massime di F2.8 o inferiori. Infine il costo, nota dolente che spesso si accompagna alle realizzazioni nippo-tedesche, risulta invece abbastanza contenuto in valore assoluto ed ottimo rispetto alle caratteristiche costruttive e prestazionali.

Paolo Castellano

Pagella

ESTETICA   7/10
Per quanto possa valere un giudizio estetico, sostanzialmente, su un cilindro più o meno finemente lavorato, non possiamo non giudicare gradevole il look di questo zoom, di impostazione sobria, che non lascia intuire le potenzialità.
COSTRUZIONE   7/10
Un obiettivo frutto della collaborazione fra un colosso dell’elettronica, ed uno dell’ottica, Zeiss, non può non fornire risultati superiori alla media, ed infatti la realizzazione – che si basa su 12 elementi in 10 gruppi – mostra una cura adeguata dell’insieme come dei particolari.
VERSATILITA’   8/10
Un classico zoom ‘wide’ (15-35mm) capace di coprire tutta la gamma più comune delle focali grandangolari, di luminosità costante ma non da record (‘solo’ F/4). Classico trattamento Zeiss antiriflesso T*.
PRESTAZIONI  9/10
In linea generale, la resa dell’immagine è sempre di ottimo livello e di certo i risultati possono soddisfare anche i più esigenti.  Qualche piccolo difetto, anzi neo, appena avvertibile, può essere facilmente eliminato via software.
RAPPORTO Q/P   7/10
Questa ottima ottica zoom è offerta a un prezzo al pubblico consigliato di 1500 euro, IVA inclusa, sul sito Sony: tutto considerato si tratta di un prezzo corretto, anzi anche piuttosto conveniente, che rende l’oggetto un vero ‘best buy’, un valido acquisto. E se F/4 non vi basta, c’è un Sony G Master con la stessa  escursione focale… F/2,8; peccato però che quest’altro zoom costi (quasi) il doppio, ovvero 2700 euro, e questo fa capire quanto anche solo il miglioramento (significativo) di una caratteristica influisca sulla quotazione finale.

PRO
✔  Autofocus simbiotico con A7RIII  velocissimo e precisissimo
✔  Ottime prestazioni ottiche generali
✔  Qualità di costruzione e finiture
✔  Rapporto qualità prezzo
CONTRO
✔  Vignettatura in alcune combinazioni di focale e diaframma, anche se ben compensate dal software
✔  Mancanza dei tasti fisici presenti sulle “sorelle” Sony G Master

Costruttore:  Sony, GiapponeDistributore: Sony Europe Limited – Sede Secondaria
Italiana, via Rizzoli 4 20132 Milano – tel. 02 618381 – www.sony.it

Caratteristiche dichiarate dal costruttore

Attacco ottico: Sony E-mount, full frame (FE)
Lunghezza focale: 16-35 mm
Apertura massima/minima: F4 costante su tutte le focali, F22
Elementi ottici: 12 elementi in 10 gruppi
Trattamento lenti: Zeiss T* (T star)
Autofocus: Si
Stabilizzatore: Si, OSS, optical steady shot
Tropicalizzazione: Si, design resistente alla polvere e all’umidità
Diaframma: a 7 lamelle, con apertura circolare
Distanza minima di messa a fuoco: 0,28 m
Rapporto massimo di ingrandimento: 0,19x
Diametro filtro (MM):  72
Dimensioni e peso:  78x95mm (senza paraluce), 518 grammi
Contenuto della confezione: obiettivo, paraluce a petalo, custodia in similpelle per il trasporto

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Potrebbero interessarti anche...
In edicola
Tutto Digitale News
IL CINEMA DIETRO LE QUINTE